John Cantrell: “Bitcoin Cash e BSV potrebbero non fare una bella fine”
John Cantrell: “Bitcoin Cash e BSV potrebbero non fare una bella fine”
Bitcoin

John Cantrell: “Bitcoin Cash e BSV potrebbero non fare una bella fine”

By Amelia Tomasicchio - 10 Ago 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

L’anonimo sviluppatore di bitcoin che si fa chiamare John Cantrell è stato recentemente invitato a parlare su Blockspeak.io assieme al presentatore Monty Munford. 

“Alcune persone pensavano che Bitcoin fosse destinato ad arrivare a miliardi di persone sulla catena principale e che tutti avrebbero gestito i loro pagamenti per il caffè sulla catena, e queste persone hanno poi creato Bitcoin Cash – Bitcoin SV. La loro idea era quella di aumentare le dimensioni del blocco in modo da poter inserire tante transazioni a seconda delle necessità”.

Lo sviluppatore ha iniziato a programmare all’età di dieci anni e, negli ultimi anni, questo personaggio anonimo ha ideato diversi programmi. Nel podcast, ha affermato che Bitcoin Cash di oggi non è in grado di supportare la Lightning Network. Difatti, nemmeno gli sviluppatori di BCH lo vogliono.

Secondo John Cantrell, questo comporta la perdita dello scopo primario di Bitcoin. L’uso principale di Bitcoin è quello di separare il denaro statale da quello di terzi. Ciò permette di avere denaro resistente alla censura, in cui tutte le transazioni non possono essere censurate. 

“Per fare questo, bisogna essere in grado di verificare le transazioni da soli”.

Non sembra una soluzione che possa prosperare a lungo termine, perché il potere sarà di nuovo nelle mani di persone con le tasche profonde. Supponiamo che BCH e BSV continuino a fare quello che fanno oggi. In tal caso, finiranno in un luogo dove solo una manciata di persone, principalmente governi o banche, avranno le risorse per gestire questi nodi e la gente comune dovrà chiedere loro di inviare transazioni per loro conto.

Il coinvolgimento di John Cantrell in Bitcoin

“Se si rimane nello spazio Bitcoin per un po’ di tempo, ci si rende conto che il livello di base non è in grado di scalare. Si può continuare ad ottimizzarlo, e si possono comprimere più transazioni in un blocco, ma se si vuole avere un sistema dove l’utente medio può scaricare e verificare i blocchi, e verificare le transazioni in quei blocchi, allora deve mantenere una certa dimensione”. 

Cantrell è un membro attivo della community di sviluppo della Lightning Network di Bitcoin, e ha contribuito attivamente a rendere l’esperienza migliore.

 

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.