banner
Chainlink: il prezzo di Link sale del 5%
Chainlink: il prezzo di Link sale del 5%
Trading

Chainlink: il prezzo di Link sale del 5%

By Federico Izzi - 20 Ago 2020

Chevron down

Tra le prime 15 capitalizzate solamente un segno positivo, quello di Chainlink (LINK) che dopo quattro giorni di sofferenza sale, reagendo con un +5% dai livelli di ieri.

Chainlink 200820

I prezzi di Chainlink, dopo aver bucato i $20 per la prima volta lo scorso lunedì, hanno accusato una perdita del 30% a causa delle massicce prese di profitto . Ribasso che, al momento, sembra essersi concluso anche se è necessario attendere i prossimi giorni per una conferma.

Con la salita di oggi Chainlink si riprende la quinta posizione in classifica con oltre 5,7 miliardi di dollari distanziando nuovamente Bitcoin Cash (BCH) di oltre 300 milioni di dollari. Bitcoin Cash oggi in perdita dell’1,3%.

Sia per Bitcoin che per Ethereum, così come per la maggior parte delle principali Altcoin, è il terzo giorno consecutivo al ribasso. Una sequenza che non si registrava dalla fine di giugno.

coin360-200820
Fonte: COIN360.com

La capitalizzazione totale si mantiene sopra $365 miliardi con volumi in calo nelle ultime 24 ore (-20% da martedì). Rimangono tonici, invece, gli scambi su Bitcoin, per il terzo giorno consecutivo sopra i 3 miliardi per controvalore in dollari USD.

In leggera risalita la dominance di Bitcoin al 59,5%, dopo aver toccato il minimo da giugno 2019. Invariata per Ethereum (12,5%) e per XRP (3,6%), stabili ai livelli dell’ultima settimana.

Bitcoin-200820
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin

I prezzi provano a consolidare sopra i 10.500 dollari. Rimangono invariate le indicazioni operative dai livelli indicati ieri.

Al rialzo è necessaria le rottura dei 12.500 dollari, mentre al ribasso è importante la tenuta dei 10.500 oppure, nel caso di rottura, non estendere il ribasso sotto i 10000 dollari.

Ethereum-200820
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum

In queste ore i prezzi di Ether sono nuovamente tornati a testare il cruciale supporto dei 400 dollari, livello di ex resistenza. La tenuta di questa soglia sarà un chiaro segnale di forza.
Al contrario, allunghi sotto i 390 dollari dovranno fermarsi in area 355 dollari per non compromettere il trend rialzista costruito nell’ultimo mese che ha visto i prezzi di Ethereum raddoppiare in sole quattro settimane.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.