banner
Ziglu avvia una campagna di crowdfunding
Ziglu avvia una campagna di crowdfunding
Criptovalute

Ziglu avvia una campagna di crowdfunding

By Marco Cavicchioli - 21 Set 2020

Chevron down

Ziglu ha annunciato l’avvio di un round di crowdfunding pubblico con il quale sta cercando di raccogliere 1 milione di sterline per espandere il team di sviluppo ed accelerare la sua crescita.

Ziglu è un progetto lanciato il 15 giugno da Mark Hipperson, già co-fondatore e CTO di Starling Bank, completamente autorizzato dalla FCA britannica come Electronic Money Institution, e che si occupa di pagamenti peer-to-peer (P2P) istantanei, sicuri e gratuiti in valute digitali e sterline (GBP). 

Di fatto è una delle prime società crypto ad essere regolamentata secondo la quinta direttiva sul riciclaggio di denaro per le criptovalute.

Durante la fase di pre-registrazione ed il lancio privato del crowdfunding di Ziglu sono già state raccolte 300.000 sterline, ovvero quasi un terzo dell’obiettivo finale. 

Gli obiettivi del crowdfunding di Ziglu

Hipperson, che è anche amministratore delegato della società, ha dichiarato: 

“Per noi è importante che i nostri clienti abbiano la possibilità di far parte di Ziglu, non solo come titolari di account ma come proprietari. Abbiamo avuto un notevole interesse da parte degli investitori professionali, ma vogliamo dare a tutti l’opportunità di entrare a far parte del nostro viaggio”. 

Il Chief Growth Officer, Yang Li, ha aggiunto: 

“Il crowdfunding è un’opportunità per noi per ringraziare la comunità di Ziglu, che sperimenta la nostra crescita attraverso la proprietà. Con 10 sterline come investimento minimo, vogliamo assicurarci che questa opportunità sia aperta e accessibile a tutti, lo stesso approccio che adottiamo per le criptovalute”. 

A partire dal lancio, l’exchange di criptovalute istantaneo ha già rilasciato diverse nuove caratteristiche e funzionalità, grazie alle quali i clienti ora possono ora effettuare pagamenti peer-to-peer in tutte le valute, sia digitali che tradizionali. 

Inoltre la società assicura gli asset digitali detenuti dai clienti sulla sua piattaforma, fino ad un valore massimo di 50.000 sterline, mentre le valute fiat sono protette in un conto separato. 

La sua piattaforma digitale offre la possibilità di spendere, scambiare ed inviare denaro, indipendentemente dalla valuta, ed è di livello bancario e cloud native. 

Sempre più società crypto ottengono le autorizzazioni del sistema finanziario tradizionale per poter operare allo stesso livello delle classiche istituzioni finanziarie. Per quanto in realtà siano ancora poche, queste società a metà strada tra il mondo crypto e quello istituzionale sono in crescita, probabilmente sia perchè queste autorizzazioni conferiscono loro maggior fiducia da parte degli utenti, sia perché in questo modo riducono gli attriti con gli strumenti e l’ecosistema già esistenti.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.