Nuovo stale block per Bitcoin
Nuovo stale block per Bitcoin
Bitcoin

Nuovo stale block per Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 29 Set 2020

Chevron down

Questa mattina è stato registrato un nuovo stale block sulla blockchain di Bitcoin. 

Si tratta del blocco 650491, minato due volte, la prima da BTC.com alle 09:34:18, mentre la seconda da un miner anonimo alle 09:34:24. 

Sono due blocchi differenti, minati da differenti miner, ma con la stessa altezza, ovvero lo stesso numero di blocco (650491). 

Di questi il primo, minato solo sei secondi prima, è quello con maggior lunghezza, ovvero con più blocchi seguenti concatenati, quindi ha prevalso sull’altro, che risulta avere lunghezza pari solo ad uno. 

In altri termini i miner hanno scelto il primo blocco per concatenarlo ai blocchi successivi, rendendo obsoleto il secondo blocco minato con lo stesso numero. 

Quello che è entrato a far parte della catena principale contiene 2.813 transazioni, e pesa 1.274.070 bytes, con ovviamente 6,25 BTC di premio, e 0.87 BTC di fee. 

Gli stale block sulla catena di Bitcoin

Visto che il mining è una competizione, tutti i miner procedono per loro conto. Pertanto può capitare che due miner differenti arrivino a minare lo stesso blocco a pochissima distanza temporale l’uno dall’altro. 

Quando ciò accade solitamente i blocchi sono differenti, visto che sono i miner a scegliere quali transazioni inserire in essi, ma condividono la stessa altezza, ovvero lo stesso numero di blocco. 

Dato però che nella catena non possono esistere due blocchi con lo stesso numero, uno dei due viene poi scelto per concatenare i successivi blocchi, mentre l’altro viene abbandonato. 

Dal punto di vista strettamente tecnico si tratta di un vero e proprio fork, ma con uno dei due rami che si interrompe immediatamente, e viene così scartato dai nodi. 

Infatti non vi è stata doppia spesa, perché il secondo blocco non ha avuto un seguito ed è stato abbandonato. 

Gli stale block non sono eventi rarissimi, visto che ad esempio già a marzo se ne verificò un altro, ma sono comunque abbastanza rari. 

Inoltre solitamente non causano problemi, proprio perchè i miner che minano i blocchi successivi preferiscono i rami più lunghi a cui concatenare i nuovi blocchi. Questo fa sì che non appena a uno stale block se ne aggiunge uno successivo, i miner iniziano a selezionare il ramo più lungo, abbandonando l’altro.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.