Tether scambia quasi 2 milioni su Paxful
Tether scambia quasi 2 milioni su Paxful
Stable Coin

Tether scambia quasi 2 milioni su Paxful

By Alfredo de Candia - 30 Set 2020

Chevron down

Qualche settimana fa Paxful aveva comunicato di aver aperto il supporto alla stablecoin di Tether (USDT) sulla sua piattaforma, attivando anche diversi aggiornamenti riguardo ai suoi prodotti, come ad esempio l’hedging, ossia la possibilità di convertire i propri BTC in USDT e proteggere gli utenti dalla volatilità del mercato.

Ebbene ora, a qualche settimana di distanza Paxful ha annunciato di aver scambiato circa 2 milioni di dollari di Tether.

Dai dati forniti da Paxful, possiamo vedere che ci sono state migliaia di transazioni per un totale di poco meno di 2 milioni di dollari sia con scambi da BTC a USDT che viceversa.

Cos’è Paxful?

Ricordiamo che la piattaforma di Paxful permette lo scambio di BTC in maniera molto semplice, visto che è possibile usare diversi metodi di pagamento a seconda delle preferenze dell’utente.

Tra di essi possiamo trovare le gift card, ma anche Paypal e così via.

Tether su Paxful

Ad ogni modo, l’avvento di Tether (USDT) porta una maggiore sicurezza lato volatilità del BTC: se un utente volesse vendere una somma X, allora vorrebbe che quella somma non oscillasse di valore e per questo si può convertire BTC nella stablecoin e fare trading con quella somma che non cambierà valore.

È questo infatti il vantaggio delle stablecoin e il motivo per cui Tether, che è la più popolare e longeva stablecoin sul mercato, riscuote tanto successo.

Il servizio era stato dapprima disponibile solo per gli utenti della Nigeria, come ha ricordato il co-fondatore di Paxful, Artur Schaback:

“To honor one of our biggest markets, we decided to offer the feature to top users in Nigeria first. Confirming its efficiency and ease of use, we received practical feedback that we applied to polish the trading feature, and now we are ready to present it to the rest of the world”.

Inoltre su PaxFul è possibile trasferire USDT tramite il proprio conto ad altri utenti, senza il rischio di sbagliare dettagli della transazione poiché si possono fare trasferimenti utilizzando il proprio username sulla piattaforma.

Sicuramente Paxful rappresenta un vero punto di riferimento soprattutto in Africa, continente che è da sempre molto interessato all’uso delle crypto.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.