banner
Raoul Pal: Bitcoin a 1 milione di dollari in 5 anni
Raoul Pal: Bitcoin a 1 milione di dollari in 5 anni
Bitcoin

Raoul Pal: Bitcoin a 1 milione di dollari in 5 anni

By Marco Cavicchioli - 14 Ott 2020

Chevron down

Durante una recente intervista con Daniela Cambone, l’ex gestore di hedge fund Raoul Pal ha detto che bitcoin potrebbe raggiungere il valore di un milione di dollari nei prossimi cinque anni. 

Pal è il CEO e co-fondatore di Real Vision Group, e si definisce economista e stratega degli investimenti. 

In passato ha co-gestito l’attività di vendita degli hedge fund in Goldman Sachs, per quanto riguarda il mercato delle azioni e dei derivati in Europa, per poi co-gestire il GLG Global Macro Fund a Londra.

Secondo lui è possibile che grandi investitori adottino bitcoin come investimento e riserva di valore, e che nei prossimi anni entri in questo mercato un “enorme muro di denaro”. 

Questo dovrebbe far aumentare di molto il prezzo di BTC nell’arco dei prossimi 5 anni.

Pal sostiene che la crisi del sistema economico globale durerà più a lungo di quanto ci si aspetti. Questo causa una carenza di flussi di cassa alle aziende, molte delle quali stanno già chiudendo. L’unica risposta possibile, per Pal, è quella delle banche centrali, ed afferma che è per questo motivo che ha iniziato a comprare sempre più bitcoin. 

Raoul Pal e Bitcoin

Sebbene in portafoglio detenga anche dollari USA, oro ed azioni, afferma che attualmente probabilmente BTC occupa più del 50% delle sue allocazioni. 

Afferma tuttavia anche di essere consapevole dei rischi, ma ritiene che i possibili guadagni siano più probabili. 

In particolare rivela di aver recentemente ridotto le sue disponibilità liquide proprio per investire in bitcoin. 

Mantiene solo posizioni di trading relativamente piccole, visto che non ritiene che il mercato azionario possa offrire attualmente tante opportunità quanto bitcoin. 

Pal afferma anche di non essere un grande apprezzatore dell’oro, e ritiene che, qualora bitcoin dovesse rompere al rialzo l’attuale trend, dovrebbe superare in modo massiccio il rendimento dell’oro. 

Una cosa curiosa è che secondo Pal non ci sarebbero rischi concreti e significativi che si inneschi una spirale iperinflattiva sul dollaro americano, o che gli USA possano andare in default, ma suggerisce lo stesso di iniziare ad adottare una nuova unità di misura per monitorare il rendimento dei propri risparmi e degli asset di riserva. 

In uno scenario simile vede grandi capitali affluire su bitcoin nei prossimi anni in particolare provenienti dai grossi investitori. 

Dice: 

“Stiamo iniziando a vedere i family office in questo settore. Poi ci sono le istituzioni, le fondazioni, i piani pensionistici, e all’interno di essi ci sarà anche un po’ di fondi governativi… all’improvviso diranno che avranno stanziato il 5% in bitcoin”. 

Non è un caso che abbia anche citato proprio il caso di MicroStrategy, che in fondo non è stata altro che la prima azienda a fare questi ragionamenti su ampia scala. 

Sebbene questi siano, a suo modo di vedere, i presupposti che potrebbero far salire il prezzo di bitcoin ad 1 milione di dollari nei prossimi 5 anni, non ha però spiegato come ha calcolato questa cifra. Tuttavia è possibile immaginare che sia legata a quel 5% di fondi ipoteticamente allocati in bitcoin da parte degli investitori istituzionali da lui citati.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.