Bitcoin paper wallet: una guida step by step
Bitcoin paper wallet: una guida step by step
Wallet

Bitcoin paper wallet: una guida step by step

By Alfredo de Candia - 18 Ott 2020

Chevron down
Ascolta qui
download

Tra i diversi wallet, ossia il portafoglio in cui si custodiscono le chiavi private per accedere ai nostri Bitcoin, esistono i paper wallet.

Esistono infatti diversi modi per custodire le proprie crypto: wallet hardware, custodian o non custodian, desktop, app mobile e appunto i cosiddetti paper wallet, che sono dei fogli di carta in cui vengono stampate tutte le informazioni del wallet, ovvero la chiave privata e quella pubblica.

Come aprire un Bitcoin paper wallet

In questa guida vedremo come creare un paper wallet per oltre 30 crypto diverse, visto che la maggior parte degli strumenti che troviamo si concentrano solo su Bitcoin (BTC) ma un utente potrebbe avere esigenze diverse.

Prima di iniziare dobbiamo fare una premessa importante, ossia che dovremo prendere delle misure preventive per generare il nostro paper wallet altrimenti rischiamo di incappare in qualche tool malevolo.

Bisogna quindi fare attenzione a:

  • Non fidarsi dei risultati che il nostro motore di ricerca restituisce perché potrebbero essere malevoli. Ad esempio il primo risultato che otteniamo scrivendo “paper wallet generator” è un scam, come ci ricorda l’estensione di MetaMask;
  • Non utilizzare un sistema online per generare il paper wallet;
  • Controllare se ci sono i file sorgenti dei relativi tool;
  • Scaricare i file sorgenti;
  • Scollegare internet durante la fase di creazione del paper wallet;
  • Operare in un ambiente sterile, cosa che si può fare utilizzando una versione live di Linux. Questo serve per essere sicuri che non ci siano virus e malware che si annidano nel sistema, visto che il sistema è solo virtualizzato per questa operazione;
  • Non stampare con una stampante usata da altri e non andare in una copisteria a stamparlo;
  • Conservare il paper wallet in un posto a cui solo noi abbiamo accesso.

Considerando che ci sono vari Bitcoin Paper Wallet, in questa guida noi useremo una versione multi crypto, che supporta per la precisione 39 crypto differenti.

Il Paper Wallet Generator

Utilizzeremo la piattaforma Paper Wallet Generator, di cui possiamo facilmente recuperare i file sorgenti da GitHub e possiamo scaricare il file per Android, Linux o Windows.

Per essere tranquilli è sempre meglio scaricare la versione per Linux, come spiegato precedentemente, ed è sempre consigliabile controllare l’hash del file che abbiamo scaricato e verificare che sia identico a quello riportato dallo sviluppatore.

Una volta appurato che l’hash sia identico, allora procediamo ad installare il programma, che emula la versione web che troviamo anche sul sito.

A questo punto dovremo scegliere la crypto che ci serve e poi cliccare sul pulsante “Generate New (nome crypto) Account”.

Nel nostro caso scegliamo Dogecoin (DOGE), ma la procedura è uguale per tutte le crypto.

Dopo che avremo cliccato il pulsante “Generate New Dogecoin Account”, verranno generati i relativi codici QR della chiave pubblica e privata.

È possibile salvare il file di testo con le relative informazioni testuali in un file pdf.

I file avranno la dicitura “PaperWallet-Dogecoin”, quindi altra cosa da tenere a mente è quella di rinominare i file e proteggerli con una password, anche se la cosa ideale sarebbe proprio cancellarli definitivamente dal pc, una volta che avremo stampato il paper wallet.

La stampa del Paper Wallet

Passando invece alla stampa dei file, un’accortezza che bisogna fare è quella di liberare la memoria di stampa, la cosiddetta “pool di stampa” della stampante dopo che avremo stampato il paper wallet così eviteremo che il file rimanga salvato nel sistema.

Una volta che avremo stampato il nostro paper wallet è consigliabile riporlo in un posto sicuro, eventualmente anche plastificarlo, così da evitare che la carta con il tempo possa sbiadirsi o deteriorarsi con l’umidità.

Il luogo dove verrà custodito il wallet deve essere accessibile solo al creatore visto che le altre persone che potrebbero avervi accesso potrebbero copiare il codice o scattare una foto e spostare i fondi nel proprio wallet.

Seppur i paper wallet rappresentino dei sistemi formidabili di backup, non significa che bisogna dar loro meno attenzioni di quelli tradizionali.

Ricordiamo infine che anche su EOS e su Cardano sono state presentate delle soluzioni innovative di paper wallet per custodire queste crypto.

 

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.