banner
L’exchange basato su Algorand lancia il token MESX
L’exchange basato su Algorand lancia il token MESX
Defi

L’exchange basato su Algorand lancia il token MESX

By Marco Cavicchioli - 28 Ott 2020

Chevron down

L’exchange MESE.io basato su Algorand ha annunciato oggi il lancio del token MESX. 

Si tratta del primo modello di un token ibrido, e combina sia la token economy del classico token di un exchange a quella di un token DeFi, grazie ad un indice ETF che replica l’andamento delle prestazioni dei titoli MATTANG (Microsoft, Apple, Tesla, Twitter, Amazon, Netflix e Google). 

Le caratteristiche del token MESX

Il token MESX può essere scambiato direttamente su MESE.io, e verrà lanciato in 10.000.000 di unità, corrispondenti ad un valore di 10.000 dollari in azioni MATTANG all’interno del pool dell’indice ETF. 

Quindi inizialmente ogni singolo token MESX rappresenterà 1 parte su 10.000.000 azioni del pool, per un valore di 0,001$ per token.

MESX è stato modellato con l’obiettivo di essere un prodotto DeFi sostenibile, su una piattaforma CeFi. 

Infatti, analogamente ai programmi DeFi di incentivazione della liquidità, i token MESX detenuti in staking su MESE.io riceveranno ricompense continue basate sul 50% di tutte le entrate transazionali nette dell’exchange, che verranno immesse nel pool per costituire una fornitura aggiuntiva di MESX per uno staking DeFi sostenibile. 

La quota di entrate nette del 50% continuerà fino a un limite massimo di 5 miliardi di token MESX, che rappresentano circa 11 milioni di asset azionari. Una volta raggiunto il limite massimo di offerta, il 5% dei ricavi netti di MESE.io verrà utilizzato per acquistare azioni per il pool a tempo indeterminato. 

MESX sarà anche abilitato come token di governance per il suo fondo ETF indicizzato, una volta raggiunto il limite massimo. I token MESX verranno rilasciati sul mercato con un programma costante giornaliero.

Il Managing Director di IBMR.io, Sinjin David Jung, ha dichiarato: 

“Siamo grandi fan del modello Uniswap e volevamo vedere se potevamo applicare queste innovazioni ad una piattaforma CeFi. La cosa bella della DeFi è che la crescita e il valore derivano dal processo di partecipazione alla condivisione dei ricavi, questo è il cuore del modello di rete decentralizzato. Tuttavia, la condivisione delle entrate senza creare effettivamente entrate è problematica poiché molti progetti DeFi dipendevano esclusivamente dall’apprezzamento speculativo del mercato secondario per dare una base di valore [al loro token]. La chiave per la condivisione delle entrate attraverso il processo di partecipazione è nel meccanismo di staking. Nel caso di un AMM decentralizzato, le ricompense per lo staking vengono fornite sulla base della fornitura di liquidità, per garantire che gli scambi possano avvenire, ma per il nostro modello abbiamo basato i premi per lo staking sui nostri ricavi transazionali netti complessivi sull’exchange. A differenza dell’attuale modello di exchange token, non stiamo bruciando token grazie ai profitti, ma stiamo investendo quei ricavi netti nel pool dell’indice ETF sottostante in modo da poter coniare più offerta con conseguente maggiore staking. Ci auguriamo che questo sia un modello di valore DeFi sostenibile, in cui MESX possa anche fungere da microasset a lungo termine per i partecipanti ai mercati emergenti”.

MESE.io prevede che l’introduzione di modelli innovativi basati su criptovalute e DeFi nella microfinanza fungerà da catalizzatore per contribuire all’inclusione ed alla crescita finanziaria dei mercati emergenti.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.