banner
Ora è possibile acquistare bitcoin su Venmo
Ora è possibile acquistare bitcoin su Venmo
Bitcoin

Ora è possibile acquistare bitcoin su Venmo

By Marco Cavicchioli - 31 Ott 2020

Chevron down

Dopo PayPal, anche Venmo offre la possibilità di acquistare e vendere bitcoin tramite la propria piattaforma. 

Infatti Venmo è un servizio di pagamento mobile di proprietà della stessa PayPal, ed utilizza una identica procedura per consentire ai propri utenti di acquistare e vendere btc. 

Il servizio in realtà si basa su Paxos, ma si utilizza direttamente all’interno dell’app Venmo, con i fondi detenuti sul proprio conto. 

Acquistando bitcoin sull’app Venmo è possibile avere i btc sul proprio wallet Paxful in meno di un’ora. 

Per acquistare è necessario selezionare una delle tante offerte pubblicate dagli utenti che vendono BTC, utilizzando l’app per cercare tra le offerte di vendita, o eventualmente per crearne una qualora si desiderasse vendere i btc detenuti sul proprio conto. 

Paxful consente ai suoi utenti di impostare i prezzi di vendita e caricare le proprie offerte di vendita, che saranno disponibili agli acquirenti sia su Paxos che su PayPal e Venmo. 

Come acquistare Bitcoin su Venmo

Venmo per molti versi funziona come PayPal, sebbene sia fondamentalmente un wallet mobile, e così vale anche per la compravendita di bitcoin. 

Quindi per acquistare bisogna scegliere l’offerta di vendita che si preferisce, selezionare l’importo in dollari da inviare, ed inviarlo: la piattaforma eseguirà il resto, ovvero il trasferimento dei dollari al venditore, e dei bitcoin all’acquirente. 

Per vendere invece bisogna pubblicare una propria offerta di vendita di bitcoin impostando quantità e prezzo, ed attendere che qualche compratore la selezioni ed invii i propri dollari per perfezionare l’acquisto.

Le offerte di vendita e gli scambi sono gestiti da Paxos, così come la custodia dei bitcoin. Venmo invece gestisce i dollari ed il loro invio. 

Il sistema pertanto, pur essendo tecnicamente un pochino complesso, in realtà risulta piuttosto facile da utilizzare,soprattutto in acquisto. 

L’operazione di vendita è leggermente più lunga sia perché richiede l’inserimento di un maggior numero di informazioni (ovvero il prezzo), sia perchè è raro che i compratori acquistino l’interno ammontare di btc messo in vendita nelle singole offerte. 

Va tuttavia aggiunto che, pur non risultando esserci commissioni sull’utilizzo del servizio, la piattaforma applica uno spread sul prezzo, ovvero maggiorando quello di acquisto ed incassando la differenza, come alternativa all’applicazione delle commissioni sugli scambi. 

Inoltre la procedura non risulta essere rapida come su un vero exchange centralizzato, perché avviene a tutti gli effetti uno scambio di bitcoin tra wallet e non solamente all’interno del wallet della piattaforma.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.