banner
La Bank of Australia pronta con la sua CBDC
La Bank of Australia pronta con la sua CBDC
Stable Coin

La Bank of Australia pronta con la sua CBDC

By Alfredo de Candia - 2 Nov 2020

Chevron down

Come comunicato dalla Reserve Bank of Australia (RBA), questa si unirà alla Commonwealth Bank e alla National Australia Bank per il progetto di ConsenSys per sviluppare una CBDC (Central Bank Digital Currency).

Nel comunicato possiamo leggere che gli sforzi produrranno, entro la fine dell’anno, una PoC (Proof of Concept) per creare un asset tokenizzato di stampo CBDC che sarà utilizzato all’interno del mercato in cui opereranno tutti questi soggetti.

Questa PoC dovrà permettere il movimento dei fondi ed altre operazioni come i prestiti. La CBDC australiana sarà basata su una piattaforma DLT che si basa sulla blockchain di Ethereum, quindi ne richiama i concetti ma in modo centralizzato.

La CBDC della Bank of Australia 

Il progetto punta all’efficienza e ad una migliore gestione del rischio, ha commentato l’assistant governor del financial system, Michele Bullock:

“Con questo progetto intendiamo esplorare le implicazioni di una CBDC in termini di efficienza, gestione del rischio e innovazione nelle transazioni sui mercati finanziari all’ingrosso. Mentre le ragioni per l’utilizzo di una CBDC in questi mercati rimangono una questione aperta, siamo lieti di collaborare con i partner del settore per esplorare eventuali futuri ruoli di una CBDC all’ingrosso nel sistema dei pagamenti australiano”.

Come detto, questo progetto sarà sviluppato entro la fine del 2020 e sarà lanciato l’anno prossimo, così da permettere tutti i test necessari per comprendere il funzionamento e gli effettivi vantaggi di un sistema come questo.

Questa non è la prima banca che si unisce al progetto di ConsenSys. Infatti, solo la settimana scorsa anche la Societe Generale, francese aveva annunciato di aver scelto proprio questa azienda per creare una CBDC da rilasciare sempre l’anno prossimo.

Sembra quindi che per il momento ConsenSys sia in pole position per essere l’ente dietro alla maggior parte delle CBDC e che il 2021 sarà l’anno delle CBDC, anche perché non dimentichiamo anche la Cina metterà in campo il suo yuan digitale e sembrerebbe già essere attivo un wallet per gestirlo all’interno degli smartphone Huawei.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.