banner
Tutto quello che c’è da sapere sulla criptovaluta district0x (DNT)
Tutto quello che c’è da sapere sulla criptovaluta district0x (DNT)
Altcoin

Tutto quello che c’è da sapere sulla criptovaluta district0x (DNT)

By Alfredo de Candia - 9 Nov 2020

Chevron down

Alcuni giorni fa Coinbase ha deciso di listare la criptovaluta district0x (DNT) sul proprio exchange principale, anche se già dalla fine del 2018 DNT era supportata dalla versione pro della piattaforma.

Il progetto, americano, infatti, è nato nel 2017 con una ICO che aveva raccolto 9 milioni di dollari.

Questo listing su Coinbase ha fatto salire di valore la criptovaluta, che ora ha un prezzo di 0,061 dollari con un aumento del 90% nelle ultime 24 ore.

A cosa serve la criptovaluta DNT

district0x è un network decentralizzato di marketplace. Ogni comunità, che viene chiamata “Distretto”, opera sulla rete di Ethereum e utilizza le librerie che prendono il nome di d0xINFRA.

Ognuno di questi distretti è basato quindi su una struttura decentralizzata e opensource. 

La mission del progetto è quella di creare delle comunità che si autosostengono fornendo degli incentivi per utilizzare la piattaforma stessa.

Tutte le comunità, infatti, si basano su district0x come punto nevralgico, ma ognuna ha libertà nel settare i propri prezzi, fare fatture e avere i propri clienti.

Questi distretti sono governati da un token di governance che si affida alla famosa piattaforma di Aragon e quindi siamo in presenza di una DAO a tutti gli effetti. 

Il legame con Aragon, tra l’altro, è molto forte visto che proprio tra gli advisor del progetto troviamo Luis Cuende, co-founder di Aragon.

Ed è infatti proprio attraverso la DAO che si creano i diversi distretti, che devono essere registrati in un apposito registro dei distretti. Attualmente la DAO contiene 7 distretti diversi ed ogni distretto ha il proprio token.

La roadmap e i token DNT

Controllando la roadmap del progetto possiamo vedere che c’è ancora molta strada da fare visto che ancora siamo alla versione 1 del network, mentre la roadmap ne prevede 3.

Per quanto riguarda la criptovaluta, DNT viene definita un multi-utility token visto che è utilizzata da tutta la DAO come governance token ma anche come token per poter accedere a servizi esclusivi, fare staking e altro ancora.

La total supply di DNT è di 1 miliardo e la circulation supply di 751.222 milioni.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.