banner
Ultra, nuova partnership per il “mining”
Ultra, nuova partnership per il “mining”
Gaming

Ultra, nuova partnership per il “mining”

By Alfredo de Candia - 11 Nov 2020

Chevron down

Attraverso un comunicato stampa Ultra, progetto incentrato sul gaming che sfrutta la blockchain partendo da EOSio, ha annunciato una partnership con Cudo per fornire la potenza per le applicazioni di questo progetto.

Infatti il progetto di Ultra prevede anche una parte di “mining” per elaborare dati ed informazioni per coloro che ne forniranno richiesta e quindi sfruttare le risorse degli utenti per mettere al servizio la loro potenza di calcolo, sia CPU che GPU.

Tutti i profitti generati da questo “mining” sono direttamente convertiti in UOS e mandati in automatico al wallet dell’utente. In questo modo gli utenti possono ottenere tutte le risorse che necessitano per l’ecosistema, visto che i vari oggetti, come ad esempio gli NFT (Non Fungible Token) si potranno comprare tramite UOS.

Questo processo di trasformazione verrà fatto grazie a Cudo, piattaforma già operativa in 145 paesi e con una base di utenza di oltre 140mila persone. Grazie al suo software, Cudo fornisce potenza computazionale, riducendo di molto i costi per il richiedente.

La partnership di Ultra per maggiore potenza computazionale

Non dimentichiamo che per loro natura i giochi richiedono una potenza di calcolo impressionante e moltissimi giocatori hanno dei pc dedicati ad alte prestazioni che in questo caso possono mettere letteralmente a frutto, come ha spiegato Nuno Pereira, Vice President of Investment and Partnerships di Cudo:

“Siamo estremamente entusiasti di lavorare con Ultra. Questo legame fornisce a Cudo l’accesso a milioni di giocatori in tutto il mondo e consente loro di partecipare alla sharing economy della potenza di calcolo. Immaginiamo un futuro in cui diventa una seconda natura per i giocatori usare la loro potenza di calcolo inutilizzata per acquistare nuovi giochi o oggetti sulla piattaforma Ultra”.

 Grazie a questa collaborazione si espande anche l’utenza base degli utenti di Ultra, visto che alcuni potrebbero trovare più profittevole minare un token dal grande potenziale ed ottenere maggiori profitti. Il token nativo deve ancora essere rilasciato su questa blockchain, anche se ci sono già i token ERC20 che saranno poi convertiti. 

È un’opportunità unica, ha affermato il co-CEO di Ultra, Nicolas Gilot:

“Cudo crea un’opportunità unica per Ultra di aumentare la fedeltà del brand, consentendo alla nostra community di utilizzare la propria potenza di calcolo inutilizzata per guadagnare UOS. L’applicazione One-click mining di Ultra è semplice da usare, con l’ottimizzazione e la selezione dell’offerta più redditizia, completamente automatizzata. I guadagni vengono utilizzati per acquistare UOS sul mercato e vengono inviati al portafoglio Ultra dell’utente. Questa partnership innovativa sta aprendo la strada alla potenza di calcolo distribuita che ha un valore enorme per l’industria del gaming”.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.