banner
Grayscale acquista altri 8.000 BTC
Grayscale acquista altri 8.000 BTC
Bitcoin

Grayscale acquista altri 8.000 BTC

By Eleonora Spagnolo - 4 Dic 2020

Chevron down

Grayscale ha acquistato ben 8.000 BTC che vanno ad incrementare il Grayscale Bitcoin Trust. 

Lo rivela su Twitter il trader CryptoNTez.

Questa scelta arriva qualche giorno dopo l’indiscrezione secondo cui Guggenheim Partner sarebbe pronta ad investire 500 milioni di dollari in Bitcoin, proprio passando attraverso il Grayscale Bitcoin Trust.

Ad ogni modo, se anche i due episodi non sono collegati, l’acquisto di ulteriori 8.000 BTC va ad incrementare un fondo diretto ad investitori istituzionali. 8.000 BTC al prezzo attuale corrispondono a circa 156 milioni di dollari.

Del resto Grayscale non sta facendo altro che cavalcare l’interesse degli investitori istituzionali nei confronti della regina delle criptovalute. È un interesse che secondo alcuni esperti è e sarà alla base della crescita attuale e futura del prezzo di Bitcoin. E che distingue la crescita del 2020 da quella del 2017 poi culminata con lo scoppio della bolla speculativa nei primi mesi del 2018.

Il report di Grayscale su Bitcoin

Grayscale mette le sue analisi nero su bianco in un accurato report

Per prima cosa il documento rivela che nel 2020 il 55% degli investitori statunitensi sono interessati in Bitcoin. Questa percentuale era del 36% nel 2019.

Inoltre il 38% degli investitori di Bitcoin nel 2020 lo ha fatto durante la pandemia da Covid 19 e nel 63% dei casi è stata proprio la pandemia a proiettare gli investimenti verso Bitcoin. 

Chi sceglie Bitcoin, secondo Grayscale, lo fa perché è motivato dal fatto che si possono investire anche piccole somme di denaro che possono poi crescere nel tempo. 

Ma a guidare la crescita dell’interesse verso Bitcoin non c’è solo la pandemia ma anche le sue caratteristiche quali:

  • Scarsità,
  • Natura verificabile,
  • Mancanza di correlazione con i mercati globali,
  • Autonomia rispetto ai governi. 

Ad interessarsi a Bitcoin sono soprattutto i giovani, i “millennial” e la GenX. Saranno loro a far aumentare gli investimenti in Bitcoin. 

La conclusione di Grayscale è la seguente: 

“Mentre i consulenti finanziari svolgono un ruolo importante in questo ecosistema e possono svolgere un ruolo più importante negli anni a venire, i dati mostrano che questa rivoluzione della valuta digitale è stata in gran parte guidata da zero, da una nuova generazione di investitori ben istruiti che fanno leva sulla vasta quantità di informazioni disponibili online per informare le loro scelte di investimento.

Quando questa generazione crescerà, e investirà, per Bitcoin inizierà il suo momento migliore

“Man mano che questa generazione digitale cresce, è naturale che si rivolga a forme di valore più digitali. Il fatto che la maggior parte degli attuali e potenziali investitori in Bitcoin non abbia ancora raggiunto i loro primi anni di guadagno, insieme al trasferimento di ricchezza da $ 68 trilioni di dollari previsto per i prossimi 25 anni, rivela un’opportunità potenzialmente enorme per coloro che vedono la possibilità di crescita a lungo termine in Bitcoin”. 

Infine:

“Le valute digitali hanno fatto molta strada nell’ultimo decennio, ma il crescente slancio degli investitori interessati a questa asset class digitale suggerisce che i suoi giorni più luminosi potrebbero essere ancora avanti”.

Per Bitcoin il meglio deve ancora venire.

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.