banner
Introiti del mining di bitcoin incrementati del 48%
Introiti del mining di bitcoin incrementati del 48%
Bitcoin

Introiti del mining di bitcoin incrementati del 48%

By Marco Cavicchioli - 7 Dic 2020

Chevron down

Nel mese di novembre gli introiti generati complessivamente dal mining di bitcoin sono aumentati del 48% rispetto ad ottobre. 

La causa di questo aumento è duplice: da un lato il forte incremento del prezzo, dall’altro il maggior numero di transazioni, che ha generato più fee per i miner.

In questa epoca vengono distribuiti in premio ai miner sempre 6,25 bitcoin ogni circa 10 minuti. Nel mese di ottobre furono generati e distribuiti ai miner in totale circa 27.000 BTC che, ad un prezzo medio di 11.800$, corrispondono ad un totale di circa 318 milioni di dollari. 

A novembre invece i bitcoin generati e distribuiti come premio ai miner sono stati circa 28.000, a causa di una maggiore velocità nel mining dei blocchi dovuta ad una difficulty inferiore. Ad un prezzo medio di 16.500$, il valore complessivo è stato di 462 milioni di dollari, ovvero un incremento del 45%. 

Cosa ha causato l’aumento degli introiti nel mining di bitcoin

Sicuramente ha inciso anche la riduzione della difficulty, ma l’impatto maggiore è derivato dal sostanziale incremento di prezzo.

Per quanto riguarda il volume delle transazioni, e quindi anche delle fee, tra il 25 ottobre ed il 2 novembre si è verificato un forte calo. Infatti mentre nelle settimane precedenti e successive a questo periodo il numero di transazioni giornaliere era quasi sempre superiore alle 320.000, dal 25 ottobre si è ridotto a meno di 280.000, tornando sopra quota 320.000 solamente il 3 di novembre. 

Inoltre a fine novembre si è verificato il picco massimo di transazioni BTC giornaliera degli ultimi mesi, con quasi 380.000 transazioni in un solo giorno. 

Questo ha fatto sì che le fee totali pagate ai miner nel mese di ottobre siano state inferiori non solo a quelle pagate in novembre, ma addirittura a quelle pagate nei due mesi precedenti. 

Invece il boom dei prezzi di novembre ha portato ad un vero e proprio boom di fee, a causa probabilmente anche della fretta con cui gli utenti volevano spostare i loro bitcoin, tanto che è stato il mese in assoluto con più fee di tutto l’anno. Anzi, era da gennaio 2018 che non si registravano così tante fee pagate complessivamente ai miner. 

Grazie a ciò, l’incremento complessivo degli introiti dei miner di bitcoin a novembre è stato superiore del 48% rispetto ad ottobre, facendo inevitabilmente crescere anche l’hashrate, dopo il calo di ottobre.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.