banner
Investimento da 62 milioni nell’exchange Bitso
Investimento da 62 milioni nell’exchange Bitso
Criptovalute

Investimento da 62 milioni nell’exchange Bitso

By Marco Cavicchioli - 10 Dic 2020

Chevron down

L’exchange messicano Bitso ha annunciato di aver ricevuto un investimento da 62 milioni di dollari da parte delle società di venture capital Kaszek Ventures e QED Investors, e degli attuali azionisti Coinbase Ventures e Pantera Capital.

Kaszek Ventures e QED Investors sono due grandi fondi azionari fintech che, per la prima volta nella loro storia, decidono di investire nel settore crypto.

L’investimento è il maggiore in assoluto avvenuto in America Latina per un’azienda che si occupa di asset digitali. 

Bitso ormai ha superato il milione di utenti, con una quota del mercato crypto del 97% in Messico e del 77% in Argentina, secondo quanto dichiarato dal CEO della società, Daniel Vogel. 

L’exchange Bitso alla conquista dell’America Latina

L’America Latina oltretutto è una zona in cui l’interesse per le criptovalute è in crescita, anche per via della forte inflazione che attanaglia diverse valute locali. 

Inoltre l’exchange, anche grazie ad una partnership con Ripple, si sta espandendo nel mercato delle rimesse, dove ad esempio le criptovalute hanno già conquistato una quota di 36 miliardi di dollari all’anno nel mercato USA-Messico. 

Daniel Vogel ha dichiarato: 

“Abbiamo parlato con QED e Kaszek per molto tempo e sono stati interessati alle criptovalute, ma non avevano premuto il grilletto fino ad ora. Penso che la loro convinzione sia perché siamo davvero concentrati sul rendere questa tecnologia accessibile alle persone dell’America Latina.

Nel caso delle rimesse USA-Messico, Bitso ha elaborato oltre un miliardo di dollari. È eccitante perché è una tecnologia che viene utilizzata a vantaggio dei consumatori, più che per la semplice speculazione”.

Già ad ottobre 2019 Bitso raccolse 15 milioni di dollari, ed ora conta circa 200 dipendenti. Grazie all’ultimo finanziamento aprirà anche una sede in Brasile. 

Secondo Vogel il Brasile è un luogo interessante per lo sviluppo di prodotti finanziari basati su criptovalute, tanto che Bitso si impegnerà molto su questo mercato. 

Inoltre il CEO afferma che l’obiettivo dell’exchange è quello di arrivare a fornire accesso ai prodotti finanziari in modo simile a quello delle banche, visto che il livello di accesso ai servizi finanziari tradizionali è decisamente basso nella regione. 

Infatti il co-fondatore e managing partner di Kaszek Ventures, Nicolas Szekasy, ha dichiarato: 

“Le criptovalute hanno più opportunità in regioni come l’America Latina, rispetto agli Stati Uniti dove l’infrastruttura bancaria è più sofisticata. Esaminiamo il settore da anni e siamo fermamente convinti che Bitso sia la strada da percorrere”.

Kaszek Ventures oltretutto ha proprio sede in Brasile. 

Il co-fondatore e managing partner di QED Investors, Nigel Morris, ha aggiunto: 

“QED ha a lungo tenuto d’occhio il mercato delle criptovalute e Bitso in particolare. Il potere che le criptovalute hanno di rivoluzionare e innovare i servizi finanziari tradizionali è inesorabile e non vediamo l’ora di utilizzare le nostre conoscenze e competenze operative per aiutare Bitso a raggiungere esattamente questo obiettivo”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.