banner
Daniel Larimer si dimette da CTO di Block.one
Daniel Larimer si dimette da CTO di Block.one
Blockchain

Daniel Larimer si dimette da CTO di Block.one

By Alfredo de Candia - 11 Gen 2021

Chevron down

Sembrava quasi una fake news quella che girava nelle prime ore di ieri sulla piattaforma di Hive, quando un post sospetto a firma di Daniel Larimer annunciava le dimissioni come CTO da Block.one. 

Ma l’amara verità è stata rivelata poco dopo dallo stesso Larimer con un post su Voice, social network decentralizzato basato su EOS in cui tutti i profili sono verificati. 

Nel post possiamo leggere come durante gli ultimi 4 anni Larimer abbia lavorato con Brendan Blumer e Block.one, nella creazione di EOSio, e questo gli ha permesso di creare qualcosa di straordinario nel settore blockchain. 

Da quello che apprendiamo, Larimer ha quindi veramente rassegnato le dimissioni da CTO da Block.one e questo significa che attualmente non c’è nessuno a ricoprire quella posizione, anche se per il momento non i sono comunicati ufficiali. 

Inoltre leggiamo che Larimer continuerà a realizzare altri progetti per un mercato libero e un nuovo sistema anticensura o qualcosa di molto simile. Lo stesso Larimer ha abbandonato anche il suo profilo Twitter, come segno di protesta per gli avvenimenti e provvedimenti prese dalle piattaforme centralizzate che hanno di recente sospeso il profilo di Donald Trump.

L’addio di Daniel Larimer a Block.one, le reazioni 

Anche se non ci sono notizie ufficiali diffuse da parte di Block.one, o dallo stesso Brendan Blumer, possiamo vedere come non ci siano particolari frizioni tra il suo operato e quello di Block.one, ed anzi solo pochi giorni fa si annunciava un progetto nuovo e legato all’invio di crypto a costo zero sfruttando proprio la blockchain di EOS. 

Moltissimi utenti di ogni dove hanno iniziato dapprima a bollare la news come falsa e poi, una volta constatata la realtà, hanno iniziato ad accusare la blockchain di EOS ed ovviamente anche Larimer per la sua condotta, visto che in questo modo si conferma la tesi dell’abbandono quasi certo di ogni suo progetto che ha realizzato, come BitShares, Steem e adesso anche EOS.

Sicuramente non è qualcosa di positivo per questa blockchain e infatti anche il prezzo di EOS ha subito un leggero crollo, anche se comunque nell’arco della settimana ha segnato un aumento a doppia cifra, quindi siamo sempre sopra i livelli registrati a dicembre in cui segnava il minimo degli ultimi mesi. 

Per quanto questa decisione possa lasciare l’amaro in bocca, adesso si aspettano notizie su chi sarà il nuovo CTO di Block.one.

Alfredo de Candia
Alfredo de Candia

Android developer da oltre 8 anni sul playstore di Google con una decina di app, Alfredo a 21 anni ha scalato il Monte Fuji seguendo il detto "Chi scala il monte Fuji una volta nella vita è un uomo saggio, chi lo scala due volte è un pazzo". Tra le sue app troviamo un dizionario di giapponese, un database di spam e virus, il più completo database sui compleanni di serie Anime e Manga e un database sulle shitcoin. Miner della domenica, Alfredo ha una forte passione per le crypto ed è un fan di EOS.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.