banner
Bitcoin in perdita del 6% su base settimanale
Bitcoin in perdita del 6% su base settimanale
Trading

Bitcoin in perdita del 6% su base settimanale

By Federico Izzi - 18 Gen 2021

Chevron down

La settimana scorsa è quella che ha registrato l’affondo più intenso, con una perdita su base settimanale del -6% per Bitcoin. Ethereum ha chiuso invece con -1,5%. 

Statisticamente, dalla prima settimana di ottobre, su 15 settimane, solamente tre hanno chiuso con il segno rosso.

Il ribasso del -6% è il più profondo dall’ultima settimana di agosto 2020, anche se in termini di valore con una perdita di 2.300 dollari è il ribasso più aggressivo dal marzo del 2020. 

Vista però in un’ottica di medio-lungo periodo, l’attuale ribasso è da contestualizzare in un trend fortemente rialzista che da inizio ottobre vede il Bitcoin guadagnare oltre il 250%. Questo vuol dire un apprezzamento del valore di oltre 2,5 volte. 

Ethereum fa ancora meglio, con un rialzo del 300% da inizio ottobre, un apprezzamento di valore di oltre 4 volte. 

coin360 20210118
Fonte: COIN360.com

Mercato crypto oggi: Chainlink la migliore tra le big

La giornata di oggi inizia con una netta prevalenza del segno positivo, con oltre l’85% delle criptovalute sopra la parità. 

LINK 20210118

Tra i rialzi più importanti delle ultime 24 ore tra le big spicca l’ulteriore allungo di Chainlink (LINK) con un rialzo del 5% su base giornaliera e prezzi che nelle ultime ore aggiornano il nuovo record assoluto battendo precisamente i 24 dollari. 

Allargando l’analisi delle prime 100, la migliore di giornata è The Graph (GRT), con un rialzo che sfiora del 50%, beneficiando della quotazione di Coinbase, seguita da Horizen (ZEN) e NEO, entrambe +20% su base giornaliera. 

DOT 20210118

Polkadot scavalca XRP

Nel fine settimana numeri da capogiro per Polkadot (DOT), che in un fine settimana poco mosso esplode sia per i prezzi che per i volumi. Da lunedì scorso Polkadot ha messo a segno uno dei migliori rialzi su base settimanale salendo di oltre il 120% e questo le permette di salire con un prezzo oltre i 19 dollari nel fine settimana, mettendo a segno un record di periodo. 

Questa salita oltre i 19 dollari permette a Polkadot di guadagnare market cap, oltre i 15,8 miliardi di dollari, conquistando la quarta posizione in classifica delle maggiori capitalizzate, scavalcando XRP, con una differenza di 3 miliardi di dollari.

Polkadot da inizio anno in poco più di due settimane registra uno dei migliori rialzi, con una performance del 160% YTD, la migliore tra le prime 50. 

Market cap, volumi e DeFI

Anche i volumi sono da capogiro: nel fine settimana è stata la terza per volumi d’affari alle spalle di Bitcoin ed Ethereum. 

La giornata registra un ritorno dei volumi oltre i 320 miliardi di dollari, dopo un fine settimana calmo. Sia Bitcoin che Ethereum sabato e domenica hanno registrato il volume di scambio più basso da inizio gennaio. 

Il rialzo di oggi riporta il market cap sopra i 1.000 miliardi di dollari, con la dominance del Bitcoin che perde tre punti dai massimi di giovedì, scendendo sotto il 67%.

Ethereum rimane poco sotto il 14%, livelli dei giorni scorsi. XRP nonostante la bocciatura i  4° posizione si mantiene sopra la dominance dell’1,1%.

DeFiPulse 20210118

La DeFi con la buona tenuta delle ultime ore da parte dei prezzi, vede il total value locked stabilire un nuovo record assoluto a 24,5 miliardi di dollari. Incide positivamente il proseguimento da parte degli utenti a bloccare Bitcoin ed Ethereum. Per entrambi torna la crescita e il blocco sui protocolli di finanza decentralizzata.

Maker mantiene la leadership, seguita da Uniswap che balza in alto e sfiora i 4 miliardi di dollari immobilizzati sul protocollo, salendo in seconda posizione tra i progetti più utilizzati. Scende in terza Aave, nonostante continui a crescere il controvalore dei token bloccati, salendo a 3,4 miliardi di dollari.  

BTC 20210118
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC), il rialzo dopo la perdita della scorsa settimana

Anche se con difficoltà, Bitcoin si mantiene sopra i 36.000 dollari, livello testato più volte nel fine settimana e che coincide con la trendline rialzista che unisce i minimi crescenti dai primi giorni di gennaio. Segnale rialzista che però non trova la conferma della bontà del rialzo dai massimi che invece sono decrescenti dai top dell’8 gennaio. 

Si sta così tecnicamente formando un triangolo interessante da seguire nelle prossime ore. Una rottura al rialzo sopra i 38.000 dollari o al ribasso sotto i 36.000 dollari, potrebbe aumentare ulteriormente la volatilità nelle prossime ore. 

Grafico Ethereum by Tradingview Ethereum chart by Tradingview https://it.tradingview.com/symbols/ETHUSD/
Grafico Ethereum by Tradingview

Prezzo Ethereum (ETH)

Ethereum da 4 giorni è ingabbiata nel canale laterale tra i 1.100 e i 1.250 dollari. Il segnale è positivo nel medio lungo periodo in quanto le oscillazioni rimangono sui massimi degli ultimi anni, poco sotto i 1.300 dollari, però non giova la contrazione dei volumi degli ultimi giorni. 

Nelle prossime ore o giorni è necessario attendere l’uscita dei prezzi da questo canale, sopra i 1.300 o sotto i 1.100 dollari, proprio per capire le intenzioni per il prossimo movimento.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.