banner
Bitcoin testa il supporto dei 32mila dollari
Bitcoin testa il supporto dei 32mila dollari
Trading

Bitcoin testa il supporto dei 32mila dollari

By Federico Izzi - 21 Gen 2021

Chevron down

La giornata di oggi vede estendere i ribassi iniziati negli ultimi giorni con Bitcoin che torna a testare il supporto dei 32.000 dollari. 

I ribassi accompagnano nuovamente i prezzi a testare livelli di supporto delicati. Questo inizia a far sgonfiare anche le performance settimanali. 

coin360 20210121
Fonte: COIN360.com

Oggi oltre l’80% delle principali criptovalute è in territorio negativo. Tra le big della top 20 solo due segni sono sopra la parità. 

Continua la cavalcata al rialzo di VeChain (VET) che sale del 4% mettendo a segno nelle ultime ore il record storico assoluto, oltre i 35 centesimi di dollaro.

DOT 20210121

Altro buon rialzo di giornata è quello di Polkadot (DOT) che torna a volare con un balzo di oltre l’8%. Polkadot nelle ultime ore sfiora i record assoluti dell’ultimo weekend con un prezzo che per la prima volta è salito oltre i 19 dollari. 

Tra i migliori rialzi di giornata fa meglio sia Curve Dao (CRV), il token collegato con il terzo exchange decentralizzato più utilizzato dagli utenti, con un volume settimanale di circa 700 milioni di dollari scambiati sul DEX. Curve oggi sale del 18%, come Hedera Hashgraph (HBAR). Polkadot è la terza migliore di giornata. 

Il pigro mercato degli ultimi giorni fa scendere a 75 punti, ai minimi degli ultimi 2 mesi l’indice che misura l’umore degli investitori, il fear and greed

Continuano a contrarsi anche i volumi, indizio che già nei giorni scorsi veniva evidenziato su queste pagine. Questo conferma come la mancanza della bontà dei rialzi degli ultimi giorni, rialzi non sostenuti da acquisti. 

In queste prime ore della giornata si nota un incremento dei volumi di scambio giornalieri che evidenziano come gli attuali ribassi stanno facendo aumentare le coperture. Sembrano sempre più numerosi i trader che preferiscono iniziare ad incassare i lauti guadagni delle ultime settimane. 

I ribassi di queste ore riportano il market cap sotto i 950 miliardi di dollari, con la quota di mercato di Bitcoin che scende sotto il 64,5%, il punto più basso degli ultimi 30 giorni. 

Si mantiene sopra il 14% la dominance di Ethereum, mentre XRP cede qualche frazione di decimale da ieri tornando al punto più basso degli ultimi 3 anni, all’1,2%.

DeFiPulse 20210121

La DeFi, dopo un forte movimento al rialzo del total value locked che nelle ultime ore ha superato i 25 miliardi, movimento probabilmente dovuto ad importanti spostamenti all’interno dei progetti, cede in poche ore oltre 1,5 miliardi riportandosi a 23,2 miliardi di dollari. Maker mantiene il suo primato con oltre 4,2 miliardi di dollari, seguita da Aave e Compound. Tutti e tre sono progetti di prestito. 

BTC 20210121
Grafico Bitcoin by Tradingview

Bitcoin (BTC): attenzione alla tenuta del supporto 

I prezzi di Bitcoin dopo esattamente 10 giorni tornano a testare il supporto dei 32.000 dollari che coincide con il 25% del ritracciamento di Fibonacci che prende come riferimento i minimi e i massimi dell’ultimo anno. Il movimento spinge le quotazioni anche sotto la trendline rialzista che univa i minimi crescenti dalla metà di dicembre. È il primo segnale di debolezza per il prezzo di Bitcoin. 

In un contesto che vede ormai da oltre 10 giorni un indebolimento da parte del trend, è necessario continuare a seguire l’andamento anche nei prossimi giorni, per capire dove il prezzo di Bitcoin punterà il supporto da dove ripartire. 

Bisogna prestare attenzione alla tenuta dei 32.000 dollari, oppure il livello successivo è in area 29.000 dollari.

ETH 20210121
Grafico Ethereum by Tradingview

Ethereum (ETH)

A meno di 48 ore dal suo massimo storico, Ethereum si allinea con la tendenza principale arretrando di oltre il 9% dall’apertura della giornata. Dopo l’11 gennaio (-13% in 24 ore), quella di oggi è la giornata più negativa degli ultimi 4 mesi.

È un ribasso che a differenza di quello del Bitcoin ancora non mette a rischio il trend rialzista neppure nel breve periodo, confermando la bontà della struttura costruita negli ultimi 10 mesi. 

Per Ethereum una mancata conferma della tenuta dei minimi odierni in area 1.250 dollari apre la possibilità di allunghi a rivedere i 1.100 dollari, lasciando ampio margine di manovra anche alla speculazione al ribasso.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.