banner
Dogecoin pompato da WallStreetBets come GameStop?
Dogecoin pompato da WallStreetBets come GameStop?
Altcoin

Dogecoin pompato da WallStreetBets come GameStop?

By Marco Cavicchioli - 29 Gen 2021

Chevron down

Il mega pump di Dogecoin di questi ultimi giorni è dovuto alla stessa community WallStreetBets che ha pompato il titolo di GameStop?

Fino a ieri il prezzo di DOGE era di circa 7,7 millesimi di dollaro. Era già salito molto dai 4,5 millesimi di fine 2020, ma era ancora distante dal massimo storico di 18,6 millesimi del 7 gennaio 2018. 

Tuttavia ieri è scattato un vero e proprio pump, molto probabilmente pilotato, che lo ha portato con quattro spike consecutivi a far registrare il nuovo massimo storico alla stratosferica cifra di 77,8 millesimi di dollaro.

Ovvero non solo ha moltiplicato il suo valore praticamente di dieci volte in un giorno, ma è anche salito ad un livello di 4 volte superiore al suo precedente massimo storico. 

Si tratta sicuramente di un pump, e c’è chi sospetta che dietro possa esserci la community WallStreetBets di Reddit che nei giorni scorsi ha pompato il prezzo delle azioni GameStop (GME).

Infatti proprio grazie ad un’iniziativa nata in questa community, che ora conta più di cinque milioni e mezzo di iscritti, il prezzo delle azioni GME, quotate al Nasdaq, ha subito un notevole pump. 

Fino al 12 gennaio 2021 il loro prezzo non aveva mai superato i 20$, ma proprio grazie ad un’iniziativa coordinata di moltissimi investitori retail, il prezzo è schizzato prima a 40$, poi a 75$, e poi addirittura ieri ha sfiorato i 500$. 

In altre parole è cresciuto di ben 40 volte in poco più di due settimane. 

WallStreetBets sta pompando Dogecoin?

Il fatto è che su WallStreetBets (WSB) un enorme gruppo di investitori retail organizzati sta conducendo una specie di guerra contro i grandi speculatori che avevano scommesso al ribasso sul prezzo di queste azioni, dopo i gravi problemi aziendali di GameStop.

Addirittura Anthony Pompliano ha dichiarato

“Spero che gli investitori retail portino GameStop (GME) a 1.000$ domani, così avremo un altro giorno di hedge fund e miliardari che piangono in televisione”. 

Sebbene su Reddit non vi sia traccia di un analogo pump organizzato sul prezzo di Dogecoin, ci sono tuttavia due indizi che portano a credere che potrebbe essere accaduto qualcosa di simile.

Innanzitutto Elon Musk, ovvero uno dei paladini di WallStreetBets, che ieri sembra aver contribuito con il solito tweet criptico a questo pump. 

Ma soprattutto WSB Chairman, che con oltre 700.000 follower ieri ha twittato:

“Doge è mai stato a 1 dollaro?”. 

Pertanto sebbene non vi siano prove, alcuni indizi potrebbero far credere che dietro al pump di DOGE ci possa essere un’organizzazione simile a quella che ha pompato GME. 

Se così fosse, il pump di Dogecoin potrebbe di fatto essere artificiale, e la bolla speculativa che si è formata ieri sul suo prezzo potrebbe scoppiare. 

A proposito della questione GameStop, il CTO di Bitfinex Paolo Ardoino ha dichiarato:

“Bitcoin è di nuovo in ascesa poiché la questione GameStop è al centro della scena. Poiché i sostenitori degli investitori retail si scagliano contro la struttura e le pratiche attuali dei mercati finanziari, è importante notare che gran parte del lavoro svolto nel settore blockchain è stato ispirato proprio da queste barriere. Rimuovere gli ostacoli che devono affrontare le persone normali che lavorano tutti i giorni che stanno costruendo e cercando opportunità di crescita della ricchezza è sempre stato parte dell’etica delle criptovalute. L’incremento del prezzo di bitcoin in un giorno di tale rabbia contro le élite finanziarie rappresenta un faro di speranza per un sistema finanziario più giusto ed equo”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.