banner
Azioni MicroStrategy ai massimi dalla bolla delle dot-com
Azioni MicroStrategy ai massimi dalla bolla delle dot-com
News dal Mondo

Azioni MicroStrategy ai massimi dalla bolla delle dot-com

By Marco Cavicchioli - 3 Feb 2021

Chevron down

In questi giorni il prezzo delle azioni di MicroStrategy ha raggiunto il suo livello massimo degli ultimi 20 anni. 

Il titolo è quotato al Nasdaq con il simbolo MSTR fin dal 1998, quando esordì a circa 180$.

Durante la famosa bolla delle dot-com, il prezzo schizzò fino a toccare un massimo superiore ai 1.400 dollari a febbraio 2000. 

Poi però quella bolla scoppiò, ed il prezzo scese prima a 190$ a maggio di quello stesso anno, e poi sotto quota 30$ a marzo dell’anno successivo. 

Da allora non era mai più riuscito a tornare attorno alla cifra iniziale, se non per un certo periodo compreso tra luglio 2015 e giugno 2017. 

La svolta è avvenuta l’anno scorso. 

Le azioni di Microstrategy nel 2020

A gennaio il prezzo era ancora basso, attorno ai 150 dollari e durante il crollo di marzo tornò sotto i 100$. Ma, dopo essere tornato attorno ai 150$ ad ottobre, ha iniziato a salire in modo rapido e significativo. 

A fine novembre era già salito a 340$, ovvero più del doppio del valore di un mese prima, ma ha continuato a salire, completando l’anno poco sotto i 400$. 

Nei primi giorni del 2021 è salito sopra quota 550$, per poi toccare i 630$ metà mese. 

Dopo una breve lateralizzazione ha ripreso a salire, portandosi prima a 686$ a fine mese, e poi a 689$ ieri. 

Questi sono di fatto i più alti livelli di prezzo toccati dal titolo MicroStrategy, escludendo i livelli folli toccati durante la bolla delle dot-com. 

La cosa curiosa è che l’8 dicembre 2020 Citigroup aveva declassato il titolo MicroStrategy (MSTR), e da allora mentre le azioni MSTR sono aumentate del 113,27%, quelle di Citigroup hanno perso lo 0,63%.

MicroStrategy è diventata famosa in tutto il mondo nel 2020 prima per aver adottato Bitcoin come riserva primaria, e poi per aver effettuato acquisti di BTC per oltre un miliardo di dollari. 

Oltretutto sta continuando ad acquistare bitcoin, visto che ieri ha informato la SEC di aver acquistato altri 295 BTC circa, ad un prezzo medio di circa 33.900$, investendo 10 milioni di dollari. Meno di due settimane fa aveva acquistato altri 314 BTC.

L’azienda ora possiede ben 71.079 BTC, pari a circa 2,6 miliardi di dollari.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.