banner
I boomer stanno accumulando bitcoin
I boomer stanno accumulando bitcoin
Bitcoin

I boomer stanno accumulando bitcoin

By Marco Cavicchioli - 24 Feb 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo un recente sondaggio, i cosiddetti boomer stanno accumulando bitcoin. 

I boomer sono le persone che appartengono alla generazione dei baby boomer, ovvero coloro che sono nati durante il periodo del notevole incremento delle nascite avvenuto tra il 1946 ed il 1964. 

In altre parole sono persone di età compresa tra circa 55 e 75 anni. 

Nonostante si sia sempre detto che i mercati crypto sono letteralmente dominati dai millennial, ovvero da coloro che sono nati tra i primi anni ottanta e la metà degli anni novanta ed hanno oggi un’età compresa tra i 25 ed i 40 anni, in realtà anche le generazioni più anziane pare stiano investendo in bitcoin, compresa la generazione X di coloro che hanno più di 40 anni ma meno di 55.

Infatti le disponibilità finanziarie dei boomer sono spesso superiori a quelle della generazione X, e nettamente superiori a quelle dei millennial, pertanto anche qualora non fossero molti i boomer che acquistano bitcoin, è possibile che lo facciano con capitali significativi. 

Il sondaggio: i boomer investono in Bitcoin

Lo ha rivelato Nigel Green, fondatore e CEO di una società fintech indipendente di consulenza finanziaria, deVere Group, che ha descritto i risultati di un sondaggio globale rivolto proprio a clienti di età superiore ai 55 anni. 

Secondo questo sondaggio addirittura il 70% degli intervistati ha dichiarato di aver già investito in valute digitali, o di avere intenzione di farlo quest’anno.

Green dice che l’impressionante corsa di bitcoin degli ultimi mesi ha catturato l’attenzione delle persone in tutto il mondo, non solamente tra le generazioni più giovani ed i nativi digitali, come spesso si crede.

Ha dichiarato: 

“Boomer e Gen X, a quanto pare, sono altrettanto entusiasti delle valute digitali, con sette su 10 che hanno già investito in criptovalute o lo faranno nel prossimo futuro, secondo il sondaggio.

Anche loro riconoscono che il denaro digitale e senza confini è la via da seguire. 

Mentre il recente enorme clamore sui social media, e le notizie di clickbait, sono più un catalizzatore per millennial e Gen Z per considerare di investire in bitcoin, ci sono altri driver per le generazioni più anziane”. 

Rivela infatti che gli over-55 hanno spesso citato come fattore chiave i livelli di creazione del denaro delle banche centrali, che stanno tentando di sostenere l’economia dopo la caduta dovuta alla pandemia.

Green ha aggiunto: 

“Sono consapevoli che se stai inondando il mercato con denaro extra, in realtà stai svalutando le valute tradizionali – e questo, e la minaccia di inflazione, sono preoccupazioni legittime, che li spingono a cercare alternative.

Inoltre, è stata spesso evidenziata anche la reputazione di Bitcoin come “oro digitale”. 

Pertanto sarebbero state proprio le conseguenze della pandemia sulla politica monetaria delle banche centrali ad aver indotto anche i boomer ad interessarsi a bitcoin.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.