banner
Bitcoin: cosa suggerisce il metodo Wyckoff
Bitcoin: cosa suggerisce il metodo Wyckoff
Criptovalute

Bitcoin: cosa suggerisce il metodo Wyckoff

By Amelia Tomasicchio - 11 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Un’interessante analisi usando il metodo Wyckoff è apparsa su Tradingview per quanto riguarda il prezzo di Bitcoin.

Questa particolare analisi tecnica – nata negli anni ‘30 ad opera dell’omonimo investitore ed era stata ovviamente creata per il mercato azionario anche se ora è applicata anche su altri tipi di investimenti – si basa su tre leggi fondamentali: la legge della domanda e dell’offerta, la legge di causa ed effetto e la legge di sforzo contro risultati.

Bitcoin e il metodo Wyckoff

Si legge su Tradingview:

“Secondo Wyckoff, il mercato può essere compreso e anticipato attraverso un’analisi dettagliata della domanda e dell’offerta, che può essere determinata dallo studio dell’azione dei prezzi, del volume e del tempo”

“Nel rettangolo potete trovare uno schema approssimativo di accumulazione – distribuzione (Il Metodo Wyckoff), e ho evidenziato la sua applicazione negli ovali per un esempio illustrativo. Il momento di inserire ordini long è verso la fine della preparazione di un markup dei prezzi o di un mercato toro (accumulo di grandi linee di azioni), mentre il momento di avviare posizioni short è alla fine della preparazione del markdown dei prezzi”.

Secondo questa teoria, quindi, saremmo in una fase di accumulo, per cui il prezzo potrebbe salire ancora.

Cardano: bullish ancora per molto?

Come sappiamo, su Tradingview non ci sono analisi su Bitcoin ma praticamente su tutte le criptovalute. Una crypto che di recente sta facendo scalpore per i suoi nuovi high è ADA della blockchain di Cardano.

Secondo l’analista Vince Prince, ADA è in fase di rialzo e questo potrebbe durare ancora a lungo.

Dichiara il trader:

“In questo caso, è estremamente importante e necessario che Cardano non chiuda al di sotto dei supporti dati perché una tale azione sui prezzi invaliderà l’intera formazione e si presenterà con un’ulteriore pressione ribassista, tuttavia questo non è lo scenario più plausibile a svilupparsi poiché Cardano ha un solido supporto rimanente”.

Attualmente ADA è al quinto posto per capitalizzazione di mercato e si trova sopra 1,10 dollari, anche se è scesa del 3% nelle ultime 24 ore, secondo i dati di Coinmarketcap.

Il panico su Ripple e XRP

Infine, un’altra interessante analisi è quella su XRP, ovvero la criptovaluta del progetto Ripple. Di sicuro l’azienda non naviga in buone acque, visto che di recente sta avendo non pochi problemi con la SEC americana e ieri ha anche dichiarato di aver cessato la partnership con il colosso Moneygram.

Per questi motivi, il prezzo di XRP attualmente sta scendendo sulla scia di queste notizie e infatti nelle ultime 24 ore segna un ribasso di oltre 2 punti percentuali.

“La correzione dalla resistenza ai $0,5 potrebbe essere un effetto a catena dovuto alla notizia che la compagnia blockchain ha smesso di collaborare con MoneyGram”.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.