banner
Blackrock: l’oro non protegge dall’inflazione. E Bitcoin?
Blackrock: l’oro non protegge dall’inflazione. E Bitcoin?
Bitcoin

Blackrock: l’oro non protegge dall’inflazione. E Bitcoin?

By Amelia Tomasicchio - 12 Mar 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Russ Koesterich, portfolio manager del Global Allocation Fund di BlackRock, ha dichiarato in un’intervista a Bloomberg che l’oro è sopravvalutato come protezione dall’inflazione.

“La capacità dell’oro di proteggere dall’inflazione è stata in qualche modo esagerata. Mentre è una ragionevole riserva di valore nel lunghissimo termine – si pensi ai secoli – è meno affidabile nella maggior parte degli orizzonti d’investimento”.

In effetti, guardando il suo valore da vicino, l’oro sta perdendo circa il 10% negli ultimi mesi. Dopo essere salito a 2.100 dollari per oncia nell’ottobre del 2020, ora il suo valore si attesta sui 1.650 dollari.

L’oro sta “fallendo come protezione del capitale,” ha infatti spiegato Koesterich.

D’altronde BlackRock ha investito in Bitcoin, quindi potrebbe significare che questo sia un migliore safe haven secondo la strategia della società. 

Bitcoin, l’oro e l’inflazione

E forse è anche questo il motivo per cui BlackRock ha deciso di investire in Bitcoin, annunciando lo scorso febbraio di aver comprato BTC anche se non si sa l’importo di tale investimento.

Da allora Blackrock si è ovviamente detta molto positiva sul crypto asset, spiegando che questa tecnologia si è evoluta molto, compresa in parte la regolamentazione di questi nuovi asset, tanto che molte persone ormai ritengono di dover inserire le crypto nei loro portafogli. Questo potrebbe voler quindi dire che Blackrock si è effettivamente resa conto che i suoi clienti volessero comprare BTC e quindi la società ha deciso di iniziare ad offrire questo servizio.

Bitcoin è salito infatti del 1327% negli ultimi due anni, di cui il 1000% solo nell’ultimo anno. Anche giornalmente in questo periodo stiamo assistendo sempre a nuovi record, e solo nell’ultimo mese Bitcoin è salito del 21%, complici forse anche gli stimoli del governo americano che ha tempo fa deciso di stampare nuovi dollari. 

Per questo, causa anche il Covid-19 gli investitori retail e istituzionali stanno comprando sempre più bitcoin e anche altre criptovalute per proteggersi dall’inflazione che per forza di cose colpirà il dollaro americano in primis, a causa di questi nuovi dollari messi in circolo.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist. E' anche insegnante di marketing presso Digital Coach e sta scrivendo un libro su Blockchain Marketing edito Maggioli.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.