banner
Oro contro Bitcoin, il segnale tecnico da monitorare
Oro contro Bitcoin, il segnale tecnico da monitorare
Bitcoin

Oro contro Bitcoin, il segnale tecnico da monitorare

By Eleonora Spagnolo - 2 Apr 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

L’oro potrebbe avere la sua rivalsa contro Bitcoin. E potrebbe avvenire presto. 

Questa è una tesi che è stata pubblicata da Bitcoinist che ha osservato alcuni segnali tecnici. 

Il grafico mensile oro/Bitcoin infatti ha mostrato un crollo del prezzo dell’oro dell’84% rispetto a quello del Bitcoin ma ha anche creato una particolare figura tecnica, il cosiddetto TD 9. Si tratta di 9 candele consecutive al rialzo o al ribasso (in questo caso al ribasso), dove scatta poi l’inversione di tendenza.

Se questa figura tecnica fosse confermata, dovrebbe aversi un cambio di direzione, con l’oro che riacquista valore nei confronti del Bitcoin.

Oro contro Bitcoin

Se questa previsione si rivelasse esatta, presto dovremmo vedere Bitcoin perdere valore. Il mercato delle criptovalute ha abituato i trader e gli investitori a sbalzi anche clamorosi, quindi una perdita anche consistente del prezzo non sarebbe nulla di strano. 

Va detto anche che Bitcoin è di nuovo a 60.000 dollari, ad un passo dal record del 20 febbraio ad oltre 61.000. In quel momento si scatenò un ritracciamento che portò BTC a scendere sotto i 45.000 dollari. Poi il prezzo ha recuperato valore, ha consolidato in questi giorni sopra i 55.000 dollari, e ora è pronto per l’assalto ai 60.000 e per arrivare a vedere territori inesplorati. 

Gli indicatori fondamentali dicono che la domanda è alta, come testimoniano le ampie offerte che stanno ora arrivando anche per gli investitori istituzionali. Da Grayscale alle maggiori banche come Morgan Stanley, sembra che anche le istituzioni si stiano organizzando per non perdere il treno Bitcoin. 

L’offerta invece è destinata a diminuire in virtù della natura deflattiva di Bitcoin. 

Questo potrebbe portare ad un’ulteriore crescita di prezzo. 

A guardare il grafico di lungo periodo, al contrario l’oro ha progressivamente perso valore da luglio 2020, quando aveva toccato i 2000 dollari l’oncia, agli attuali 1.700 dollari. 

Insomma, oro e Bitcoin stanno seguendo due percorsi diversi. Ma nulla può escludere l’imprevedibile, compreso che il segnale TD9 si avveri. Questo porterebbe Bitcoin a scendere e l’oro a salire. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.