banner
JPMorgan: la volatilità di bitcoin convergerà su quella dell’oro
JPMorgan: la volatilità di bitcoin convergerà su quella dell’oro
Bitcoin

JPMorgan: la volatilità di bitcoin convergerà su quella dell’oro

By Marco Cavicchioli - 7 Apr 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

In un recente report di JPMorgan si legge che la società ritiene che, con il tempo, la volatilità del prezzo di bitcoin potrebbe convergere su quella del prezzo dell’oro.

La volatilità del prezzo dell’oro è decisamente contenuta, rispetto a quella di bitcoin, tanto che ad esempio nel corso del 2021 il prezzo dell’oro ha oscillato tra un massimo di 1.934$ ad inizio anno fino ad un minimo di 1.676$ a metà marzo, ovvero con una differenza solamente del 15% tra massimo e minimo. 

Invece il prezzo di bitcoin nel medesimo periodo ha avuto un minimo di circa 27.500$ ad inizio gennaio, ed un massimo di oltre 61.000$ a metà marzo, ovvero con una differenza superiore al 120%. 

Sempre nei primi mesi del 2021 ad esempio l’indice del Nasdaq ha avuto una differenza del 13% tra minimo e massimo, e lo Standard&Poor 500 dell’11%, ovvero circa in linea con quella dell’oro. 

Pertanto ad oggi bitcoin rimane un asset decisamente molto più volatile dell’oro e dei principali indici azionari. 

JPMorgan e la volatilità di Bitcoin

Tuttavia, secondo JPMorgan, sul lungo termine è possibile che la volatilità di bitcoin convergerà proprio su quella dell’oro. 

Nel recente report scrivono: 

“È improbabile che una convergenza nelle volatilità tra bitcoin e oro avvenga rapidamente ed è probabile che sia un processo pluriennale. Ciò implica che l’obiettivo di prezzo teorico di bitcoin sopra $ 130.000 dovrebbe essere considerato come un obiettivo a lungo termine”. 

Questo livello di prezzo è stato calcolato proprio sulla base dell’idea che la capitalizzazione di mercato di bitcoin potrebbe eguagliare l’investimento totale del settore privato in oro, ma è possibile che JPMorgan non abbia preso in considerazione i milioni di BTC perduti che gonfiano matematicamente la sua capitalizzazione di mercato, ma che non dovrebbero essere considerati come realmente disponibili sui mercati. 

Alla luce di questa considerazione forse la proiezione di JPMorgan potrebbe persino essere conservativa, sebbene vada sottolineato che non vi è alcuna certezza che la capitalizzazione di mercato di bitcoin possa arrivare ad eguagliare l’investimento totale del settore privato in oro. 

Inoltre è necessario tener presente che, fino agli ultimi giorni di marzo, il prezzo dell’oro nel corso del 2021 è mediamente sceso, mentre quello di bitcoin è mediamente salito, e che negli ultimi giorni ad una crescita del prezzo dell’oro ha fatto da contraltare una lateralizzazione di quello di bitcoin. 

In altre parole, i prezzi dei due asset quest’anno non si sono mossi parallelamente, con il trend di bitcoin che si è invece rivelato addirittura opposto a quello dell’oro nel primo trimestre dell’anno. Tuttavia, come riporta espressamente il report di JPMorgan, l’eventuale convergenza non avverrà sul breve termine, ma sul lungo periodo.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.