HSBC vieta l’acquisto di azioni Microstrategy
HSBC vieta l’acquisto di azioni Microstrategy
Criptovalute

HSBC vieta l’acquisto di azioni Microstrategy

By Marco Cavicchioli - 9 Apr 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Stando a quanto rivelato da Documenting Bitcoin, HSBC non consentirà ai propri clienti di acquistare azioni Microstrategy a causa della loro nuova politica sulle valute virtuali.

HSBC Holdings è uno dei più grandi gruppi bancari del mondo, ed il primo istituto di credito europeo per capitalizzazione, con 157,2 miliardi di euro. 

Si tratta di una banca britannica, con sede a Londra, ed è piuttosto strano che si opponga alle criptovalute. 

Nel testo del messaggio condiviso da Documenting Bitcoin si legge che HSBC ha modificato la propria politica sulle valute virtuali come Bitcoin ed Ethereum, e sui prodotti correlati o che fanno riferimento alle prestazioni delle valute virtuali. 

Sicuramente il valore in borsa del titolo Microstrategy è legato a quello di bitcoin, visto che la società ormai possiede addirittura più di 91.000 BTC, avendoci investito più di 2,2 miliardi di dollari. Tuttavia al prezzo attuale quei 91.000 BTC valgono più di 5,2 miliardi di dollari, pertanto l’investimento in questo momento risulta essere in profitto del 136%. 

Sta di fatto che, a causa di questa nuova politica interna, HSBC di fatto vieta ai propri clienti l’acquisto di azioni Microstrategy, o di altri titoli legati alle criptovalute. 

HSBC vs Microstrategy

Va detto che HSBC è un’istituzione piuttosto antica, essendo nata nel 1865, pertanto potrebbe non essere particolarmente propensa ad abbracciare le evoluzioni finanziarie, in particolare quelle che comportano un maggior grado di rischio. 

Inoltre va sottolineato che il valore delle azioni di HSBC Holdings Plc continua ad essere piuttosto in sofferenza da qualche anno a questa parte, come del resto un po’ tutte quelle del comparto bancario europeo. Invece quelle di Microstrategy nell’ultimo anno si sono letteralmente impennate, proprio grazie agli acquisti di bitcoin. 

In altri termini sembra proprio che la storica banca londinese voglia tenersi in qualche modo lontano dall’evoluzione finanziaria, forse per preservare una tradizione che tuttavia già da diversi anni sta mostrando tutti i suoi limiti. 

Anche perché è difficile immaginare che i clienti che acquistano azioni Microstrategy possano comportare per la banca stessa rischi maggiori rispetto a quelli che invece, ad esempio, investono su altri titoli bancari. In questo caso il rischio se lo assume probabilmente tutto l’investitore, e non l’intermediario. 

Il fatto è che HSBC ormai da diversi mesi ha deciso di adottare una politica estremamente restrittiva nei confronti delle criptovalute, mentre invece sembra decisamente favorevole alle valute digitali delle banche centrali. Pertanto la sua ostilità non si deve probabilmente ad una resistenza nei confronti dell’innovazione tecnologica, ma nei confronti del nuovo sistema finanziario globale che le criptovalute potrebbero aiutare a costruire. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.