MicroStrategy: il Board of Directors sarà pagato in bitcoin
MicroStrategy: il Board of Directors sarà pagato in bitcoin
Bitcoin

MicroStrategy: il Board of Directors sarà pagato in bitcoin

By Marco Cavicchioli - 12 Apr 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Oggi MicroStrategy ha annunciato che il suo Board of Directors (consiglio di amministrazione) verrà pagato in bitcoin. 

Lo si può leggere nel documento ufficiale inviato a tal proposito alla SEC con cui la società avvisa l’ente che ieri il CdA di MicroStrategy ha modificato gli accordi di remunerazione per gli amministratori non dipendenti. 

La società dichiara: 

“In futuro, gli amministratori non dipendenti riceveranno tutte le commissioni per i loro servizi nel Consiglio di Amministrazione della società in bitcoin anziché in contanti”. 

Poi aggiungono che nell’approvare bitcoin come forma di compensazione per questi servizi, il Consiglio lo ritiene dotato della capacità di: 

“fungere da riserva di valore, supportato da un’architettura open source solida e pubblica, non vincolata alla politica monetaria sovrana”.

Pertanto d’ora in poi l’importo delle commissioni del Consiglio dovute agli amministratori non dipendenti continuerà a rimanere invariato e denominato nominalmente in dollari americani, ma al momento del pagamento verrà convertito in bitcoin dal processore di pagamento. I BTC verranno poi depositati nel wallet digitale degli aventi diritto. 

Non è stato però specificato né quale processore di pagamento verrà utilizzato, né la provenienza di quei BTC. 

Microstrategy, la scelta di pagare il Board of Directors in Bitcoin non intaccherà le riserve di BTC

Tuttavia è possibile desumere che la società continuerà ad effettuare tali pagamenti utilizzando dollari, che verranno però inviati al processore di pagamento che si occuperà della conversione in BTC e dell’invio dei token agli amministratori non dipendenti. 

Se così fosse, la decisione presa ieri non cambierà il modo con cui la società effettuerà i pagamenti agli amministratori, ma solamente il modo con cui costoro riceveranno i loro compensi. Infatti il processore di pagamento acquisterà presumibilmente i  BTC sul mercato libero al momento di erogare i pagamenti. 

Questo confermerebbe ancora una volta che gli investimenti di MicroStrategy in bitcoin hanno come obiettivo quello di acquisire e conservare in cassa BTC come riserva di valore, e non come moneta transazionale da spendere. Evidentemente sono stati proprio gli stessi amministratori del Consiglio a decidere di essere pagati in BTC. 

Con questa decisione la società si conferma come il principale esempio di adozione aziendale di bitcoin al mondo.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.