banner
Holoride utilizzerà Elrond per gli NFT in realtà virtuale
Holoride utilizzerà Elrond per gli NFT in realtà virtuale
Blockchain

Holoride utilizzerà Elrond per gli NFT in realtà virtuale

By Eleonora Spagnolo - 20 Mag 2021

Chevron down

Holoride, nata da una costola della casa automobilistica Audi, porta la realtà virtuale nell’automobile e lo farà contando sulla blockchain di Elrond e sugli NFT.

Holoride si è fatta conoscere nel mondo della tecnologia per le sue collaborazioni con aziende del calibro di Porsche, Daimler e Ford, e leader del mondo entertainment quali Universal Pictures, Disney e Discovery Channel.

Come spiega il sito ufficiale, con Holoride il viaggio in auto diventa come un tour in un parco tematico, consentendo un’esperienza emozionante basata sulla realtà aumentata. 

Con la blockchain di Elrond e gli NFT, Holoride punta a migliorarsi. Spiega il CEO di Elrond Beniamin Mincu:

“La combinazione innovativa di holoride di realtà estesa, consapevolezza spaziale, mobilità e tecnologie blockchain è destinata ad aumentare efficacemente il valore di ogni veicolo, trasformandoli da dispositivi di trasporto in gateway per l’intrattenimento iper coinvolgente, l’istruzione e le esperienze di consapevolezza”.

Gli sviluppi di Holoride con Elrond e gli NFT

Dopo aver raccolto 12 milioni di dollari in un round di finanziamento di Serie A, Holoride punta ora a integrare la sua offerta con blockchain ed NFT a partire dal marzo 2022. La blockchain consentirebbe infatti di portare trasparenza all’ecosistema di Holoride, compensando gli sviluppatori in base al tempo di coinvolgimento degli utenti, mentre con gli NFT l’azienda punta a dare ai suoi utenti la possibilità di personalizzare il proprio viaggio, acquistando appunto dei non fungible token. Ma gli NFT di Holoride saranno basati su Elrond e non sulla blockchain Ethereum:

Il CEO di Holoride, Nils Wollny, ha detto a TechCrunch:

“Abbiamo detto che vogliamo collegare tutti i nostri partner dell’ecosistema in modo molto equo e trasparente fin dall’inizio, e la tecnologia blockchain offre esattamente questo. Ogni transazione e impegno possono essere memorizzati nella blockchain. Per i produttori di auto, possono vedere quanto tempo è stato speso con le esperienze holoride nelle loro auto, e per i creatori di contenuti è trasparente su quanto tempo è stato speso con il loro titolo che hanno creato per la nostra piattaforma.”

Gli NFT invece potrebbero essere oggetti virtuali che l’utente compra durante la sua esperienza in auto. Aggiunge il CEO Nils Wollny:

“Immaginate che le persone stiano viaggiando nel loro veicolo virtuale, forse è una nave spaziale o un sottomarino, mentre il loro corpo fisico è in una macchina che guida attraverso il mondo reale. Potrebbero passare per un certo luogo dove un creatore di contenuti ha deciso di mettere qualcosa che i passeggeri possono raccogliere sulla loro strada.

“O forse l’utente è molto bravo in un gioco a cui sta giocando e guadagna ricompense mentre gioca. Si può forse mostrarli ad altri utenti o scambiarli in futuro, avvicinando il mondo reale e quello virtuale”.

Il futuro della piattaforma dipenderà ovviamente dal gradimento degli utenti. Ma del resto Holoride è ancora una startup e ha tutto il tempo di modificarsi e migliorarsi. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.