banner
Schermaglie legali SEC-Ripple: prezzo di XRP in calo
Schermaglie legali SEC-Ripple: prezzo di XRP in calo
Altcoin

Schermaglie legali SEC-Ripple: prezzo di XRP in calo

By Marco Cavicchioli - 21 Mag 2021

Chevron down

Il prezzo di XRP negli ultimi giorni è in calo, anche a causa di una decisione sfavorevole a Ripple nella causa intentata dalla SEC.

Infatti il giudice Sarah Netburn ha respinto la mozione dell’azienda che chiedeva a sua volta di respingere le richieste della SEC sulle transazioni in XRP.

La SEC a dicembre dell’anno scorso ha intentato una causa contro Ripple, ovvero la società che creò l’omonima criptovaluta nel 2012, ed il relativo procedimento giudiziario sta procedendo con lentezza.

In questa fase si stanno susseguendo diverse schermaglie legali, a volte favorevoli a Ripple altre alla SEC, come ad esempio in questo specifico caso.

Pertanto sebbene il prezzo di XRP si sia quasi quintuplicato rispetto ad inizio anno, la notizia della decisione del giudice sfavorevole a Ripple ha gettato un po’ di pessimismo facendone scendere il prezzo.

Questa decisione è arrivata il 19 maggio, ovvero proprio il giorno del flash crash dei mercati crypto. Tuttavia mentre ad esempio il prezzo di bitcoin quel giorno è sceso da oltre 40.000$ a circa 30.000$, per poi risalire a 40.000$, invece il prezzo di XRP è sceso da 1,60$ a 1$, per poi risalire solamente fino a poco più di 1,1$. 

In altre parole sembra che la decisione del giudice Netburn abbia impedito al prezzo di XRP di rimbalzare, come invece avvenuto a BTC.

XRP, ottimismo sul prezzo nonostante il calo

Il fatto è che, sebbene la causa coinvolga la società Ripple, c’entra anche la criptovaluta XRP, visto che riguarda anche la sua presunta natura di security token. Pertanto notizie negative per Ripple provenienti dall’andamento del procedimento legale facilmente si riflettono anche sul prezzo di XRP.

Va però ricordato che, rispetto ad un anno fa, il prezzo di XRP è ancora del 450% superiore, sebbene non sia ancora riuscito a superare il massimo storico di 3,40$ risalente addirittura a gennaio 2018, in piena bolla speculativa.

In questo momento sembra impossibile stabilire se la causa della SEC contro Ripple potrebbe risolversi con una condanna, un’assoluzione, o un nulla di fatto, ma visto che il prezzo di XRP è quasi raddoppiato rispetto al livello che aveva prima della denuncia, probabilmente i possessori di XRP sono mediamente ottimisti a riguardo. Inoltre sebbene XRP abbia perso metà del suo valore nei giorni seguenti alla denuncia della SEC, ci ha messo meno di due mesi a tornare sui livelli precedenti, e questo è un altro evidente segno di ottimismo proveniente dalla community.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.