banner
Globant acquista 500.000$ in bitcoin
Globant acquista 500.000$ in bitcoin
Bitcoin

Globant acquista 500.000$ in bitcoin

By Marco Cavicchioli - 25 Mag 2021

Chevron down

Globant ha rivelato di aver investito 500.000 dollari per acquistare bitcoin da detenere come riserva.

Nel documento ufficiale inviato alla SEC infatti si legge:

“La Società contabilizza le proprie criptovalute come attività immateriali a tempo indefinito in conformità allo IAS 38 “Attività immateriali”. Bitcoin è una criptovaluta considerata un asset immateriale a tempo indefinita perché manca di forma fisica e non c’è limite alla sua vita utile, bitcoin non è soggetto ad ammortamento ma è testato per il deterioramento”. 

Globant è di fatto un conglomerato di aziende che si occupano di informatica e sviluppo software, fondato a Buenos Aires nel 2003, con sede in Lussemburgo ed uffici in Gran Bretagna, Brasile, India, Messico, Spagna e altri Paesi.

È quotata a Wall Street con il simbolo GLOB, ha più di 16.000 dipendenti, fattura più di 800 milioni di dollari, ed il valore attuale delle sue azioni, pari a 217$, è quasi raddoppiato negli ultimi 12 mesi.

Nel documento inviato alla SEC dichiara di aver investito 500.000 dollari per acquistare asset crypto, ma di aver scelto di acquistare solo bitcoin.

Globant segue le orme di Microstrategy con Bitcoin

D’altronde anche MicroStrategy ha fatto una scelta simile l’anno scorso, tanto da aver addirittura adottato bitcoin come riserva primaria, al posto del dollaro USA.

Globant dichiara anche:

“Le criptovalute della Società sono inizialmente iscritte al costo. Successivamente sono valutate al costo, al netto di eventuali perdite di valore sostenute dall’acquisizione. La Società esegue analisi mensili per identificare possibili perdite di valore. Se il valore contabile dei crypto asset supera il fair value sulla base del prezzo quotato sul mercato attivo dei cambi, la Società rileverà una perdita di valore pari alla differenza tra il fair value e il valore contabile nel conto economico complessivo consolidato. Gli eventuali utili non saranno rilevati fino a quando non saranno realizzati al momento della vendita nel prospetto di conto economico complessivo consolidato. Ulteriori dettagli sono riportati nella nota 11. Al 31 marzo 2021 la Società non ha rilevato alcuna perdita di valore”. 

Stando a questa dichiarazione è possibile immaginare che l’acquisto sia stato effettuato prima della fine del terzo trimestre dell’anno, e quindi non di recente.

La decisione di Globant rivela che sempre più aziende decidono di convertire una parte delle loro riserve di cash in bitcoin per la conservazione sul lungo periodo, sulla strada di ciò che fece proprio MicroStrategy nel 2020.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.