banner
Il Texas approva una legge su Bitcoin e criptovalute
Il Texas approva una legge su Bitcoin e criptovalute
Bitcoin

Il Texas approva una legge su Bitcoin e criptovalute

By Marco Cavicchioli - 28 Mag 2021

Chevron down

Ieri il Senato del Texas ha approvato una nuova legge su Bitcoin e criptovalute che il governatore Greg Abbott dovrà firmare per renderla operativa.

Il cosiddetto Virtual Currency Bill cerca di stabilire un quadro giuridico sul territorio per gli investimenti in bitcoin e criptovalute, e mira a fornire chiarezza legale nella definizione delle valute virtuali, ed una serie di linee guida per le aziende del Texas che vogliono essere coinvolte in questo business.

In altre parole lo Stato USA vuole facilitare ulteriormente il business e gli investimenti in bitcoin e criptovalute, tanto che la nuova legge è stata approvata con il sostegno bipartisan dei principali partiti.

Anzi, il Texas sta proprio diventando “Bitcoin friendly”, tanto che lo stesso governatore Abbott ha definito lo stato “la Mecca dei miner di bitcoin”.

Lo Stato pertanto si appresta a diventare uno degli Stati USA più favorevoli a chi investe in criptovalute, o vuole operare in questo settore in maniera professionale, tanto da essere stato definito anche “Bitcoin country“.

Le legge su Bitcoin del Texas

Dal punto di vista tecnico la nuova legge definisce in questo modo le valute virtuali:

“Valuta virtuale indica una rappresentazione digitale di valore che: (A) viene utilizzata come mezzo di scambio, unità di conto o riserva di valore; e (B) non ha corso legale, denominato o meno in corso legale; e non include: una transazione in cui un commerciante concede, come parte di un programma di affinità o premi, valore che non può essere preso o scambiato con il commerciante per moneta a corso legale, credito bancario o valuta virtuale; o (B) una rappresentazione digitale del valore emessa da o per conto di un emittente e utilizzata esclusivamente all’interno di un gioco online, piattaforma di gioco o famiglia di giochi venduti dallo stesso emittente o offerti sulla stessa piattaforma di gioco”. 

Oltretutto questo approccio non è affatto condiviso da tutti gli altri Stati USA, pertanto negli Stati Uniti probabilmente coesisteranno Stati crypto-friendly con Stati più scettici o addirittura avversi. 

Sicuramente laddove vi sia grande disponibilità di energia elettrica a basso costo, come ad esempio in Texas, il mining sarà visto come un’opportunità da sfruttare, mentre invece dove le opportunità di business sono poche (anche ad esempio a livello finanziario) l’atteggiamento potrebbe essere meno favorevole.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.