banner
La dominance di Bitcoin tra declino e ripresa
La dominance di Bitcoin tra declino e ripresa
Bitcoin

La dominance di Bitcoin tra declino e ripresa

By Eleonora Spagnolo - 3 Giu 2021

Chevron down

Il declino della dominance di Bitcoin suggerisce che è iniziata l’altseason, ma soprattutto potrebbe indicare una nuova bull run di Bitcoin.

L’ipotesi è stata suggerita da Cointelegraph, che nota come uno dei picchi minimi della dominance del Bitcoin è stato raggiunto nel giugno del 2017, e fu poi il preludio per la bull run che portò ai record a cavallo tra fine 2017 e inizio 2018. 

Nel giugno 2017 la dominance del Bitcoin era scesa al 40% rispetto all’86% di febbraio dello stesso anno. Era l’epoca in cui esplodevano le ICO e aumentavano i progetti con nuove criptovalute. C’è da dire che guardando il grafico, ogni volta che diminuisce la dominance di Bitcoin, di solito aumenta quella di Ethereum. Nel giugno del 2017 arrivò a toccare il 31%, in pratica fu ad un passo dall’eguagliare quella di Bitcoin.

Anche in questo 2021 lo schema sembra ripetersi: l’aumento del prezzo di Bitcoin è stato accompagnato da un aumento di prezzo di tante altre altcoin che hanno progressivamente eroso la dominance di Bitcoin, che da dicembre 2020 ad oggi è passata dal 70 al 40%. Il calo del mercato di queste settimane ha portato la dominance di Bitcoin a riprendersi tornando al 45%.

Sembra infatti ripetersi questo schema: ogni volta che c’è una bull run, aumentano anche i progetti crypto che vogliono sfruttare l’hype e che spesso si propongono come la vera alternativa a Bitcoin.

Poi arriva un periodo di calo e gli investitori sembrano proiettati a vendere tutto ma a mantenere Bitcoin, sempre di più riserva di valore.

La teoria di Michael Saylor sulla dominance di Bitcoin

Ogni volta che la dominance di Bitcoin cala una domanda sembra affacciarsi nel settore: Bitcoin rimarrà la regina delle crypto o è destinata a cedere la sua corona? La crescita di Ethereum al momento sembra la sola minaccia concreta, anche se la dominance attuale di ETH ha solo sfiorato il 20% e rimane la metà di quella di BTC e resta comunque lontana dal picco del giugno 2017-

Per Michael Saylor:

Bitcoin è la rete criptovaluta dominante e se vuoi un bene di lunga durata che durerà per un centinaio di anni, hai bisogno di decentralizzarlo completamente e renderlo senza permessi e devi anche termodinamicamente incorporarlo nel firmamento del mondo.  

Come a dire che Bitcoin ha tutte le caratteristiche per restare la regina del mercato ma deve risolvere anche alcuni dei suoi problemi legati anche all’impatto ambientale. 

Eleonora Spagnolo
Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.