banner
GTA 6 potrebbe ricompensare in criptovalute
GTA 6 potrebbe ricompensare in criptovalute
Gaming

GTA 6 potrebbe ricompensare in criptovalute

By Marco Cavicchioli - 8 Giu 2021

Chevron down

Sta circolando la voce secondo cui GTA 6 potrebbe distribuire ricompense in criptovalute

L’ipotesi è che la nuova versione del celebre videogioco possa ricompensare alcune missioni in criptovalute, ed integrare un exchange crypto. 

Inoltre ci sarebbe anche la possibilità di effettuare pagamenti in-game in criptovalute da parte di chi ha bisogno di trasferire grandi quantità di “contanti non rintracciabili e veloci”.

Esiste persino la possibilità che si tratti di un token nativo del gioco.

Potrebbe trattarsi di una valuta virtuale non convertibile, ma scambiabile all’interno dell’exchange integrato. 

Tom Henderson, che ha diffuso queste indiscrezioni, risulterebbe essere una fonte attendibile nel settore dei videogiochi, ma comunque lui stesso parla solamente di voci che ha sentito, e non di notizie confermate. 

Inoltre, a quanto pare, la nuova versione di GTA è ancora in lavorazione, tanto che non se ne conosce ancora la data di uscita, e pare che occorrerà ancora molto tempo prima che venga lanciato definitivamente sul mercato. 

Perché GTA potrebbe integrare le criptovalute

Il gaming online si sta rivelando sempre di più terreno fertile per le criptovalute, perché garantiscono scambi molto facili e veloci, ed in alcuni casi anche economici, se si utilizzano appositi accorgimenti o blockchain a basso costo per l’emissione dei token. 

L’integrazione di un exchange è ciò che serve a rendere di fatto un token nativo scambiabile con criptovalute di maggior diffusione, come ad esempio BTC, ETH o USDT. 

Va ricordato che già nelle versioni passate GTA includeva un exchange, che tuttavia non veniva usato per le criptovalute, e ciò fa presumere che non sia per nulla assurdo immaginare che al suo interno vengano integrati gli scambi anche con token o criptovalute. 

Inoltre la stessa azienda produttrice del gioco potrebbe ricavare una fonte di reddito aggiuntivo proprio da questi scambi, visto che solitamente gli exchange guadagnano proprio grazie a commissioni applicate sugli scambi. Il fatto che gli exchange crypto negli ultimi tempi stiano generando grossi profitti in questo modo, potrebbe realmente indurre la società produttrice ad aprirsi a questo nuovo business.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.