banner
Sondaggio: l’85% dei trader possiede bitcoin
Sondaggio: l’85% dei trader possiede bitcoin
Bitcoin

Sondaggio: l’85% dei trader possiede bitcoin

By Marco Cavicchioli - 24 Giu 2021

Chevron down

Un sondaggio di Overbit ha svelato che la stragrande maggioranza dei trader possiede Bitcoin. 

Il sondaggio è stato condotto a marzo su un campione di 3.000 trader, di cui la maggioranza (60%) trader occasionali con circa 1 o 2 anni di esperienza. Solo il 10% ha dichiarato di essere un professionista del settore. 

In particolare il 30% degli intervistati si è dichiarato un principiante nel settore delle criptovalute. 

Da notare che nel precedente analogo sondaggio del 2020 i principianti erano il 58%, pertanto nell’arco di un solo anno si rileva un aumento significativo della fiducia nei confronti del trading di criptovalute, grazie in particolare all’esplosione innescatasi alla fine dello scorso anno. 

Il 56,1% degli intervistati inoltre ha dichiarato di aver effettuato acquisti di criptovalute nel 2021. 

Una cosa curiosa emersa da questo sondaggio è che gli investitori occasionali ed i principianti dichiarano di operare sui mercati crypto principalmente nei fine settimana, mentre i professionisti lo fanno principalmente durante la settimana. 

Il 21% ha dichiarato di essere disposto ad investire in criptovalute dal 10% al 30% del proprio portafoglio, mentre il 19,8% ha dichiarato di essere disposto ad investirci il 90%. 

Le altre risposte al sondaggio su Bitcoin ed Ethereum

L’83% comunque ha dichiarato di aver detenuto bitcoin nel proprio portafoglio nel 2021. Questo dato tuttavia è simile a quello emerso nel sondaggio dell’anno scorso, ma per Ethereum (ETH) invece quest’anno si è registrato un aumento: il 65% ha dichiarato di averne posseduti nel 2021, mentre l’anno scorso questa percentuale si era fermata al 50%.

Inoltre più dell’85% dei trader ha dichiarato di ritenere bitcoin un bene rifugio, e la stragrande maggioranza si è detta ottimista sul trend futuro del prezzo di BTC. Tuttavia il sondaggio è stato condotto prima del crollo di maggio, pertanto nel frattempo il numero degli ottimisti potrebbe essere cambiato. 

Il 65% ha dichiarato di lasciare i propri token su un exchange, mentre solo il 25% utilizza cold wallet. Tuttavia spesso i trader non conservano i token per il lungo periodo, ma operano intraday o comunque con obiettivi di breve periodo, pertanto questa enorme differenza non deve stupire più di tanto. 

Inoltre il 9% ha dichiarato di aver perso parte delle proprie criptovalute in passato a causa di attacchi hacker o violazioni della sicurezza, mentre l’11% ha ammesso di averli persi a causa della perdita dell’accesso ai propri wallet privati. 

Il CEO e fondatore di Overbit, Cheh Liu, ha commentato i risultati del sondaggio dicendo: 

“La consapevolezza nel mercato delle criptovalute – e anche delle asset class tradizionali – è in aumento tra i trader retail. Nel frattempo, di fronte all’aumento dell’inflazione ed al calo dei tassi di interesse, gli investitori cercano sempre più asset in crescita come Bitcoin. Non sorprende quindi che la propensione al rischio dei trader sia cresciuta in modo significativo nell’ultimo anno”.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.