banner
Stone Ridge e Soros Fund Management investono in Bitcoin
Stone Ridge e Soros Fund Management investono in Bitcoin
Bitcoin

Stone Ridge e Soros Fund Management investono in Bitcoin

By Marco Cavicchioli - 1 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Secondo alcune indiscrezioni che stanno circolando in rete, sia Stone Ridge Asset Management che Soros Fund Management starebbero accumulando Bitcoin.

Per quanto riguarda Stone Ridge Asset, l’azienda sembra abbia comprato Bitcoin per un valore pari a 1 miliardo di dollari. 

https://twitter.com/BTC_Archive/status/1410315536374931459

Stone Ridge accumula Bitcoin

Già a marzo il fondo aveva avvisato la SEC che il suo Stone Ridge Diversified Alternatives Fund aveva incluso bitcoin nei suoi potenziali investimenti, con lo scopo di generare rendimenti grazie all’esposizione diretta al prezzo di BTC, oppure vendendo opzioni put su contratti future, o investendo in veicoli di investimento in pool, come fondi registrati o privati.

Inoltre ieri si è diffusa la notizia che una sua sussidiaria, New York Digital Investment Group (NYDIG), ha sottoscritto una partnership con NCR per portare di fatto la compravendita di bitcoin e criptovalute in 650 banche statunitensi. 

A dire il vero non vi è ancora conferma ufficiale che Stone Ridge abbia comprato bitcoin per un miliardo di dollari, ma Forbes ha rivelato che tra i 4 miliardi di dollari in bitcoin detenuti in custodia da NYDIG a febbraio c’erano sono 30.000 BTC posseduti proprio da Stone Ridge Holdings Group, dal valore di circa un miliardo di dollari. Ora NYDIG dichiara di avere in custodia asset digitali per un valore superiore ai 6 miliardi di dollari, pertanto è possibile che i 30.000 BTC di Stone Ridge siano ancora lì. 

Inoltre è già da mesi che NYDIG, ovvero Stone Ridge, è a conoscenza del fatto che, grazie all’accordo con NCR, probabilmente tra un po’ di tempo molte banche statunitensi inizieranno ad offrire la compravendita di bitcoin direttamente dal conto corrente, e visto che in passato quando ad esempio PayPal iniziò a consentire una cosa molto simile la domanda di BTC è cresciuta parecchio facendo salire anche il prezzo, non è da escludere che abbia accumulato bitcoin in vista di una dinamica simile. 

È possibile infatti che la bolla speculativa dei primi mesi del 2021 sia dovuta ad un notevole ed improvviso aumento della domanda, forse dovuto proprio ai nuovi investitori portati nel mercato crypto da PayPal, dato che questa iniziativa ha riscosso un enorme ed improvviso successo, e visto che la base utenti di PayPal è davvero molto estesa. 

Soros Fund Management investe in Bitcoin

Nel frattempo anche Soros Fund Management ha iniziato ad investire in bitcoin. 

Lo ha riferito The Street, dicendo che la società ha chiesto ai suoi trader di investire in BTC, probabilmente tuttavia con mero scopo speculativo, perlomeno per ora. L’approvazione a questo tipo di investimento è arrivata direttamente dal CIO Dawn Fitzpatrick, quindi si tratterebbe a tutti gli effetti di un via libera agli investimenti in bitcoin. 

Secondo alcuni analisti l’attuale fase che sta attraversando il prezzo di bitcoin sarebbe una fase di accumulo, ovvero in cui diversi investitori professionali stanno facendo incetta di BTC in attesa di una possibile crescita del prezzo sul breve o medio termine. 

Ad esempio, David Puell riferisce che il cosiddetto Puell Multiple ha dato per la quinta volta in assoluto nell’intera storia di BTC un segnale di acquisto.

https://twitter.com/kenoshaking/status/1409537487190511621

Qualora il prezzo di bitcoin fosse effettivamente in una fase di accumulo, è possibile che nei prossimi giorni, o al massimo nelle prossime settimane, il prezzo potrebbe risalire riportandosi sui livelli precedenti al calo del 19 maggio.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.