10.000 NFT di Damien Hirst in vendita su HENI
10.000 NFT di Damien Hirst in vendita su HENI
Digital Art Rights

10.000 NFT di Damien Hirst in vendita su HENI

By Redazione Digital Art Rights - 21 Lug 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il bad guy della scena artistica internazionale contemporanea spiazza e sorprende ancora: Damien Hirst con il progetto “The Currency” in accordo con il marketplace HENI offre 10.000 NFT di opere fisiche in vendita a $2.000. Ma attenzione: solo i più fortunati potranno aggiudicarseli!

Gli spot painting di Damien Hirst sono probabilmente tra le opere più riconoscibili e diffuse dell’arte contemporanea, noti per i loro cerchi colorati perfetti distribuiti su tela in un formato a griglia. 

La loro prima realizzazione risale al 1986, ma da quel momento queste opere sono diventate per volontà di Hirst parte di una serie dalle molteplici variazioni, scegliendo solo nel 2016 di renderlo più organico. E’ proprio in quell’anno che prende avvio il progetto The Currency di Hirst con il quale l’artista sfida il concetto di valore attraverso il denaro e l’arte. 

Ognuna delle 10.000 opere uniche, fogli A4 con i caratteristici dots colorati firmati numerati e timbrati a mano uno ad uno insieme alla presenza di un ologramma dell’artista (ora conservate in un caveau segreto in Inghilterra), vengono riproposte come NFT sulla blockchain PALM, creata da Joe Lubin – co-fondatore di Ethereum – che è al 99% più efficiente dal punto di vista energetico. 

Ogni opera d’arte presenta un titolo generato con il machine learning applicato ad alcuni dei testi delle canzoni preferite dell’artista. Inoltre Hirst ha scelto con questo progetto di spiazzare completamente i suoi collezionisti o attenti investitori ponendoli di fronte ad una scelta: il collezionista ha 1 solo anno per scegliere se tenere l’NFT nel proprio wallet o reclamare l’opera fisica. La decisione però implica che entro le ore 15:00 BST del 27 luglio 2022, i collezionisti che non hanno consegnato l’NFT per una stampa non avranno più la possibilità di ottenerla perché verrà automaticamente distrutta per volere dell’artista.

Secondo Hirst, il progetto è più di una semplice opportunità per acquistare le sue opere, ma di per sé “sfida il concetto di valore attraverso il denaro e l’arte” invitando le persone a partecipare al processo di acquisto, possesso e vendita dell’opera d’arte, costringendoli a confrontarsi con “la loro percezione del valore e come influenza la loro decisione“.

Quindi, un collezionista tradizionale che si sta affacciando per la prima volta nel mondo degli NFT potrebbe prontamente scambiare il token con un lavoro fisico, mentre un collezionista crypto sceglierebbe di tenere il proprio NFT dichiarando di fatto che ha un valore maggiore rispetto rispetto all’opera fisica.

Gli NFT saranno distribuiti a partire dal 29 luglio 2021 a $2.000 per essere poi pagato in qualsiasi valuta, inclusi Bitcoin, Ethereum, USD Coin e Dai, così come attraverso l’utilizzo di carte di credito o di debito.

Sarà interessante scoprire tra un anno quante opere saranno distrutte…

 

Redazione Digital Art Rights

Art Rights, prima piattaforma per la gestione, valorizzazione e certificazione delle opere d'arte digitali e fisiche in Blockchain supporta Artisti, Collezionisti e Operatori del settore. In esclusiva per The Cryptonomist, la Redazione Digital di Art Rights Magazine ti racconta il mondo dell’arte come nessuno ha mai fatto, con le novità del mondo Digital, Crypto e NFT tra notizie, mercato e protagonisti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.