banner
Avviata una nuova “Bitcoin torch” con Lightning Network
Avviata una nuova “Bitcoin torch” con Lightning Network
Bitcoin

Avviata una nuova “Bitcoin torch” con Lightning Network

By Marco Cavicchioli - 5 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ieri l’imprenditore svizzero Luca Ambrosini ha lanciato un’iniziativa che si sta trasformando in una nuova “Bitcoin torch”. 

L’iniziativa è stata lanciata su Linkedin, ed ha come obiettivo quello di promuovere l’utilizzo di Lightning Network. 

Ambrosini ha deciso di inviare 500 satoshi (0,000005 BTC) a chiunque scarichi BlueWallet, crei un wallet con Lightning Network e crei una “ricevuta” per ricevere 500 satoshi.

Sarà sufficiente inviare ad Ambrosini la ricevuta generata e lui invierà all’indirizzo LN indicato nella fattura 500 sat, che verranno ricevuti immediatamente.

Il motivo di questa iniziativa lo spiega lui stesso dicendo:

“Voglio provare ad un amico che Bitcoin funziona bene anche per le micro-transazioni”. 

L’iniziativa è stata subito raccolta da Lars Schlichting, che ha condiviso con Ambrosini la ricevuta che ha generato, aggiungendo:

“Questa non è una truffa. Luca Ambrosini è una persona molto intelligente che conosce le potenzialità di Bitcoin, e che ogni nuova persona che lo adotta è un passo in più verso un mondo con un sistema di pagamento decentralizzato, economico, veloce ed ecologico (sì, Bitcoin può aiutare a risparmiare energia!)”. 

A questo punto Andrea Berruto ha proposto di far diventare questa una nuova “Bitcoin torch”, ovvero un passaggio di satoshi da un utente all’altro, dicendo:

“Lars Schlichting, molte grazie. Certo che sì. Mandiamo avanti la torcia! Invierò i sats alla prima persona che risponde a questo post con la sua ricevuta Lightning Network”.

Le precedenti “edizioni” della Bitcoin Lightning Torch

Iniziative come questa si sono già tenute in passato, quando però LN era ancora poco usato, e c’erano ancora pochi wallet compatibili.

Ora invece LN è sempre più usato, e soprattutto ci sono numerosi wallet che consentono utilizzarlo. Infatti non è necessario utilizzare per forza il wallet suggerito da Ambrosini, perchè ce ne sono diversi ormai compatibili con LN.

Potenzialmente questa nuova iniziativa è in grado di raggiungere un pubblico molto più ampio di quelle simili del passato, anche perchè addirittura in alcune parti del mondo i wallet LN sono persino più usati di quelli tradizionali che registrano le transazioni in bitcoin sulla blockchain.

A gennaio dell’anno scorso si innescò un’iniziativa simile su Twitter, che coinvolse qualche centinaio di persone. I tempi ormai sarebbero maturi perché al posto di qualche centinaio possano essere invece diverse migliaia.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.