banner
Coinbase aggiunge Apple Pay per l’acquisto di crypto
Coinbase aggiunge Apple Pay per l’acquisto di crypto
Criptovalute

Coinbase aggiunge Apple Pay per l’acquisto di crypto

By Stefania Stimolo - 6 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Coinbase ha aggiunto Apple Pay per l’acquisto di crypto, consentendo ai suoi utenti di nuove opzioni di pagamento e prelievo più user-friendly.

Coinbase, dopo Apple Pay arriva Google Pay

Secondo quanto riportato, il crypto exchange ha voluto allargare le sue modalità di pagamento e prelievo per abilitare la compravendita di criptovalute.

“Oggi stiamo introducendo nuovi modi  e senza soluzione di continuità per abilitare gli acquisti di criptovalute con carte di debito collegate ad Apple Pay e Google Pay, e prelievi istantanei fino a 100.000 dollari per transazione disponibili 24/7.”

Al momento, Coinbase ha già introdotto Apple Pay, mentre prelievi e pagamenti tramite Google Pay dovrebbe diventare operativi dal prossimo autunno. 

Nello specifico, ecco come Coinbase descrive l’utilizzo di Apple Pay:

“Apple Pay è affidabile, sicuro e accettato nei negozi, online e nelle app di tutto il mondo usando una carta di credito o di debito con Apple Pay. Se hai già una carta di debito Visa o Mastercard collegata al tuo Apple Wallet, Apple Pay apparirà automaticamente come metodo di pagamento quando acquisti criptovalute con Coinbase su un dispositivo iOS che supporta Apple Pay o su un browser web Safari.”

Coinbase: prelievi istantanei fino a 100.000 dollari

Oltre alle ultime novità, Coinbase parla anche del suo servizio di Real Time Payments (RTP) che offre prelievi istantanei, almeno negli Stati Uniti. In pratica, con RTP, gli utenti possono prelevare istantaneamente, con conti bancari collegati fino a 100.000 dollari per transazione. 

“I prelievi istantanei tramite RTP ti permettono di ottenere i tuoi soldi in pochi secondi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza gli alti costi delle commissioni non bloccate. Inoltre, non ci sono limiti al numero di volte che puoi incassare al giorno.”

Al momento, tutte le novità in casa Coinbase sono ancora riferite agli utenti degli USA. Sono loro a poter acquistare criptovalute con un conto bancario collegato tramite ACH o bonifico bancario, una carta di debito, fondi nel loro wallet Coinbase USD, oltre ad utilizzare ora fondi da un conto PayPal collegato o una carta di debito Visa o Mastercard collegata ad Apple Pay.

La piattaforma ha voluto sottolineare che questa possibilità potrebbe estendersi molto presto anche a più paesi. Per il momento, in oltre 20 paesi nel mondo, Coinbase accetta acquisti crypto solo  tramite carte di credito e di debito Visa e Mastercard collegate.

Coinbase è il primo crypto-exchange ad essere listato al Nasdaq con suo titolo COIN. Di recente, alcuni analisti si sono espressi riguardo al futuro di COIN. Come Dan Dolev, che ha spiegato che probabilmente il titolo azionario è destinato a “pagare” il calo dei volumi sugli scambi di bitcoin. 

Secondo Dolev, COIN potrebbe scendere fino a 210 dollari, rispetto gli attuali 235$ e rispetto ai 225$ della precedente previsione. Un calo annuale stimato dell’11,24%.

Nello stesso tempo, il CEO di Coinbase, Brian Armstrong, ha di recente espresso il suo parere verso un nuovo disegno di legge degli USA, in ambito crypto.

 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.