banner
Ethereum: avvenuto il fork London
Ethereum: avvenuto il fork London
Ethereum

Ethereum: avvenuto il fork London

By Marco Cavicchioli - 6 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Il fork London è avvenuto senza problemi sulla rete Ethereum ieri, 5 agosto 2021, al blocco 12965000, minato alle ore 12:33 UTC.

Si tratta di un aggiornamento importante perché, tra le altre cose, introduce anche un meccanismo di burn parziale delle fee. 

Infatti il fork ha introdotto le modifiche della EIP-1559, che prevedono che ogni transazione sull’attuale blockchain di Ethereum comporterà il burn della tariffa di base.

Inoltre costituisce un ulteriore passo in avanti importante per la transizione ad Ethereum 2.0, con il passaggio da Proof-of-Work (PoW) a Proof-of-Stake (PoS).

Il prossimo passo sarà l’hard fork Shanghai, previsto per la fine dell’anno.

L’impatto del fork sul prezzo di Ethereum

È possibile che l’attesa per il fork London abbia giovato al prezzo di ETH negli ultimi giorni.

Infatti nelle ultime due settimane è salito da circa 2.000$ fino agli attuali 2.780$, ovvero con una crescita del 35% e con un picco ieri ad oltre 2.800$ poche ore dopo il fork.

In seguito al fork il prezzo di ETH sembra essersi stabilizzato poco sotto i 2.800$.

Paradossalmente ieri, dopo il fork di Ethereum, a crescere maggiormente è stato il prezzo di bitcoin, passato in poche ore da 37.600$ ad oltre 41.000$, ovvero con una crescita del 9% in pochissimo tempo, per poi però stabilizzarsi un po’ sopra i 40.000$.

Anche il prezzo di BTC era in crescita da due settimane, ma negli ultimi sette giorni era sceso da quasi 42.000$ a 37.600$. Queste tempistiche potrebbero essere legate in qualche modo al fork di Ethereum, e soprattutto alla sua attesa.

Bisogna anche aggiungere che oggi scadono 357 milioni di dollari di derivati su ETH su ​​Deribit, che attualmente detiene una quota di mercato dell’86% in questo specifico segmento. Tuttavia il rapporto tra opzioni buy e sell sembra ragionevolmente equilibrato, perché il rapporto call-to-put si attesta a 1,15, ovvero con un leggero vantaggio delle opzioni call che suggerisce uno scenario neutrale-rialzista.

Analizzando queste opzioni in scadenza oggi, ovvero il giorno dopo il fork, si nota che molto probabilmente diversi investitori non si aspettavano che il prezzo di ETH potesse salire così tanto nelle ultime settimane, visto che se rimane sopra i 2.700$ entro domani, tutti i 61.653 contratti put (ovvero di vendita) su ​​Deribit saranno inutili. Si tratta di uno scenario insolito che rivela quanto fosse inaspettato il forte rialzo del prezzo.

Da notare però che già ad inizio giugno il prezzo di ETH era salito sopra i 2.700$, pertanto non si tratta affatto di uno scenario anomalo. Tuttavia, dopo la discesa fino a 1.750$ di fine giugno, sicuramente per molti è risultato essere sorprendente.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.