banner
Tron come Omni Layer: “esiste solo per supportare Tether”
Tron come Omni Layer: “esiste solo per supportare Tether”
Blockchain

Tron come Omni Layer: “esiste solo per supportare Tether”

By Stefania Stimolo - 10 Ago 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Poche novità in casa Tron, tranne quando a scendere in campo è la regina delle stablecoin, Tether. Infatti, con la notizia dell’emissione di 1 miliardo di USDT su blockchain di Tron, il network di Justin Sun torna a movimentarsi.

A tal proposito, un’associazione non indifferente, è stata pubblicata dall’agenzia di rating americana Weiss Crypto:

“Tether ha emesso altri 1 miliardo di USDT sulla rete TRON. Tron sta diventando il nuovo Omni Layer. Esiste solo per supportare Tether.”

 

Il paragone tra Tron e Omni Layer, associa una crypto indipendente (movimentata da Tether) ad una piattaforma costruita appositamente per abilitare funzioni di prossima generazione per Bitcoin. 

Non solo, i token USDT nascono su Omni Layer, con l’arrivo poi della loro nuova versione anche nello standard ERC20 (e cioè su blockchain di Ethereum). Solo lo scorso aprile 2019, Tether sceglieva anche Tron per l’emissione dei suoi USDT, ed è da qui che la sua storia ha visto una grande crescita. 

Infatti, il famoso affronto tra il CEO di Tron, Justin Sun, verso il CEO di Ethereum, Vitalik Buterin, ha visto Tron scalare le classifiche come blockchain più economica, veloce e decentralizzata rispetto la blockchain degli smart contract per eccellenza. Ovviamente, senza mai superarla in termini di market cap. 

Una soddisfazione che però ha visto il suo calo con l’esplosione del mercato della Finanza Decentralizzata (DeFi) e Non-Fungibile Token (NFT) di cui Ethereum e altri attori come Binance Smart Chain (BSC) sono diventati protagonisti. 

Tron al servizio di Tether per USDT e finalmente supera Ethereum

Ad oggi, nonostante le performance di Tron apprezzate in questi ultimi anni, la crypto di Sun è calata in 26esima posizione con poco più di 5 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato. 

Niente a che vedere con Ethereum, che dopo il suo fork London della settimana scorsa, ha visto un bull run di prezzo che ha superato i 3000$. Infatti con i suoi 350 miliardi di marketcap, la crypto di Buterin è intoccabile. 

Eppure, se c’è un settore in cui Tron può rendersi soddisfatto, questo si chiama Tether. Infatti, analizzando la composizione dei 62 miliardi di USDT in circolazione, allora sì che Tron supera Ethereum.

Disponibile in OMNI, Ethereum, Tron, Liquid, EOS, Algorand, SLP e Solana, Tron si aggiudica il primato con ben 31,9 miliardi di USDT nel formato TRC20 contro i 30,9 miliardi di USDT nel formato ERC20, e poi tutto il resto. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.