banner
I bitcoin su Lightning Network sono differenti da quelli sulla blockchain?
I bitcoin su Lightning Network sono differenti da quelli sulla blockchain?
Blockchain

I bitcoin su Lightning Network sono differenti da quelli sulla blockchain?

By Marco Cavicchioli - 12 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Ci sono alcuni punti che differiscono tra i bitcoin messi su Lightning Network e quelli invece detenuti su normali wallet che operano direttamente sulla blockchain. 

Va detto che tutti i bitcoin si trovano sempre fisicamente sulla blockchain, come informazioni registrate su quel file costituito da una catena di blocchi che solitamente chiamiamo blockchain. 

Differenze tra bitcoin messi su LN e quelli conservati su indirizzi on-chain

Anche i BTC che vengono messi su LN in realtà sono su quel file, come tutti gli altri, ma ciò non significa affatto che possano essere utilizzati nello stesso modo. 

I bitcoin messi su LN sono identici rispetto a quelli che sono conservati su indirizzi on-chain, ma il loro utilizzo cambia: la differenza sta solo qui. 

Per poter utilizzare bitcoin su Lightning Network occorre metterceli.

Il totale dei bitcoin immobilizzati su LN viene chiamato “Network Capacity”, e oggi in totale sono circa 2.400, per un controvalore di circa 110 milioni di dollari. 

In totale coloro che hanno aperto un loro canale su Lightning Network per poterlo utilizzare per inviare e ricevere bitcoin, hanno spostato 2.400 BTC dai loro wallet on-chain ai loro canali LN. Attualmente in totale sono solamente 2.400 i bitcoin utilizzabili in tutto il mondo tramite Lightning Network

La principale differenza tra i BTC rimasti sui wallet on-chain, e quelli spostati sui canali LN, è che questi ultimi possono essere utilizzati solamente su canali LN, o inviati ad altri canali LN. 

Tuttavia ogni canale aperto su Lightning Network volendo può essere chiuso, ed in quel caso i bitcoin rimasti sul canale vengono resi nuovamente disponibili al wallet on-chain del proprietario del canale chiuso. 

Come funziona un canale Lightning Network

Ogni canale LN ha bisogno di un indirizzo on-chain di supporto su cui immobilizzare i BTC che si intendono utilizzare sul canale stesso, ma solo chiudendo il canale possono tornare sull’indirizzo con cui è stato creato in canale. 

Fisicamente vengono sempre custoditi dall’indirizzo on-chain utilizzato per la creazione del canale LN, ma di fatto risultano immobilizzati. Possono quindi solamente essere utilizzati sul canale, oppure sbloccati chiudendo il canale. 

L’apertura e la chiusura di un canale LN è libera, e può essere effettuata in qualsiasi momento, ma entrambe le operazioni richiedono la registrazione di una transazione sulla blockchain. Tale transazione non è immediata, come invece lo sono quelle su LN, ed ha le classiche fee di una transazione on-chain. 

L’unica cosa che si può fare sia con i BTC custoditi su indirizzi on-chain, che con quelli immobilizzati su canali LN, è inviarli ad un altro indirizzo. 

Nel caso di tradizionali indirizzi on-chain, possono essere inviati solamente ad altri indirizzi on-chain o destinati alla creazione di un proprio canale LN. Ovvero non possono essere inviati direttamente da un indirizzo on-chain ad un canale LN di terzi.

Bitcoin LN
La rete Lightning Network ha una capacità di 2.400 BTC

 Differenze tra le transazioni su LN

Nel caso invece di bitcoin immobilizzati su un canale LN possono essere inviati solamente ad un altro canale LN, oppure sbloccati con la chiusura del canale. 

Sebbene i bitcoin immobilizzati su un canale LN non vengano fisicamente spostati dall’indirizzo on-chain, anche qualora venissero inviati ad un altro canale LN, al momento della chiusura del canale verranno sbloccati solo i bitcoin rimanenti sul canale al netto di tutte le transazione effettuate dal canale stesso, sia in entrata sia in uscita. 

In altre parole se un canale Lightning Network effettua operazioni di invio o ricezione di BTC, i BTC sbloccati alla chiusura facilmente differiranno da quelli immobilizzati al momento della creazione del canale. 

La differenza maggiore però sta nelle transazioni: immediate ed estremamente economiche su Lightning Network, lente e costose sulla blockchain.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.