Collaborazione Tra Ripple e Banca centrale del Bhutan
Collaborazione Tra Ripple e Banca centrale del Bhutan
Criptovalute

Collaborazione Tra Ripple e Banca centrale del Bhutan

By Vincenzo Cacioppoli - 23 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

La Royal Monetary authority (RMA) del Bhutan ha annunciato una nuova collaborazione con Ripple (XRP) per realizzare una nuova valuta digitale di Stato,  sul CBDC private ledger della società.

La risposta africana alla valuta digitale. L’apertura del Bhutan

La società di San Francisco dovrebbe aiutare la banca centrale del paese africano a realizzare sulla propria piattaforma un Ngultrum (la valuta locale) digitale, che possa agevolare i pagamenti transfrontalieri dei cittadini, secondo le prime indiscrezioni sulla natura della collaborazione.

“La nostra collaborazione con Ripple testimonia il potenziale delle CBDC di fornire uno strumento di pagamento digitale alternativo e sostenibile in Bhutan”, ha affermato Yangchen Tshogyel, vice governatore della Royal Monetary Authority of Bhutan. 

“La rivoluzionaria tecnologia di Ripple consentirà la sperimentazione di una CBDC con la nostra infrastruttura di pagamento esistente, garantendo al contempo trasferimenti transfrontalieri efficienti ed economici”.

Con questo nuovo accordo il Bhutan si dimostra uno degli Stati africani più aperti alle innovazioni digitali dal punto di vista finanziario.

Nel 2019 la Banca centrale aveva lanciato il Global Interchange for Financial Transactions (GIFT), che è un sistema nazionale di trasferimento elettronico di fondi per la spesa pubblica e per il pubblico.

Questo sistema facilita il trasferimento di fondi da una filiale di una banca a qualsiasi altra filiale all’interno della nazione.

Il progetto con Ripple persegue gli obiettivi di sostenibilità che il Buthan si è dato per essere il primo paese a zero emissioni, dal momento che il Ledger CBDC di Ripple risponde perfettamente a questi requisiti.

Il Cdbc ledger di Ripple

Ripple, nata nel 2012 come una rete globale di pagamenti, permette il veloce trasferimento di denaro in differenti valute.

E’ diventata ben presto uno dei più interessanti progetti crypto nel mondo dei servizi finanziari, per la sua velocità e tracciabilità nelle transazioni, al contrario di altre valute digitali. 

Dopo il grande interesse delle principali banche centrali verso i progetti di valute digitali, nel marzo scorso ha deciso di creare un servizio proprio per facilitare questi progetti, lanciando il suo CBDC private ledger.

Il servizio è basato sulla stessa tecnologia blockchain del normale private ledger di XRP, ma con alcuni requisiti di tracciabilità privacy e di controllo sulle monete necessari per progetti di valute digitali di Stato.

Il ledger sarebbe in grado di operare decine di migliaia di transazioni al secondo.

“Riteniamo che questa soluzione supererà le principali sfide legate alla creazione e alla gestione di una valuta digitale sovrana”, ha affermato l’azienda in occasione di un meeting di presentazione del ledger. “E siamo solo all’inizio. Stiamo anche lavorando a un nuovo approccio in cui le banche centrali saranno in grado di unirsi a una rete di registri CBDC che consente la piena interoperabilità dei regolamenti, consentendo al contempo a ciascun membro di mantenere la propria indipendenza monetaria e tecnologica”.

Ripple Bhutan Criptovalute
Ripple

CBDC alternative alle criptovalute 

La banca dei regolamenti internazionali di proprietà delle banche centrali, qualche giorno fa aveva avvertito tutti i governi di accelerare tutti i progetti di CBDC che sono attualmente in essere.

Solo così si poteva contrastare il diffondersi delle criptovalute e la crescita della adozione di queste monete digitali. Sono molti gli Stati che hanno già progetti di CBDC in stato più o meno avanzato, La Cina di recente ha dato l’avvio ad un primo test su larga scala su un prototipo di yuan digitale.

Non è un caso che molte banche centrali tengano a sottolineare come tutti i progetti di valute digitali di Stato siano ben differenti dalle normali criptovalute, che sono nate proprio per contrastare gli effetti negativi degli interventi di politica monetaria sui mercati finanziari.

Come dimostra anche questo nuovo accordo è però inevitabile che in qualche modo le Banche centrali dovranno utilizzare le infrastrutture e le competenze delle aziende crypto per realizzare i loro progetti.

E la creazione di un ledger per Cbdc da parte di Ripple potrebbe rendere la società californiana come una sorta di laboratorio, o Hub, per molte banche centrali,  come la Ram del Bhutan, per sviluppare i loro progetti. 

Vincenzo Cacioppoli

Vincenzo è genovese di nascita ma milanese di adozione. E' laureato in scienze politiche. E' un giornalista, blogger, scrittore, esperto di marketing e digital advertising. Dopo una lunga esperienza nel marketing tradizionale, comincia attività con il web e il digital advertising nel 2011 fondando una società Le enfants. Da sempre appassionato di web e innovazione, nel 2018 approfondisce le tematiche legate alla blockchain e alle criptovalute. Trader indipendente in criptovalute dal marzo 2018, collabora con aziende del settore come content marketing specialist. Nel suo blog. mediateccando.blogspot.com, da tempo si occupa soprattutto di blockchain, che considera come la più grande innovazione tecnologia dopo Internet. A novembre è prevista l'uscita del suo primo libro sulla blockchain e il fintech.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.