Genesis Digital Assets raccoglie $431 milioni per il mining di Bitcoin
Genesis Digital Assets raccoglie $431 milioni per il mining di Bitcoin
Criptovalute

Genesis Digital Assets raccoglie $431 milioni per il mining di Bitcoin

By Stefania Stimolo - 23 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Genesis Digital Assets, il colosso industriale del mining di Bitcoin, ha raccolto un finanziamento da $431 milioni per espandere la sua attività negli Stati Uniti e paesi nordici. 

Si tratta di uno dei più grandi round di finanziamento del settore mining mai avvenuto, guidato da Paradigm, una delle società di investimento crypto che sostiene anche Coinbase e FTX. 

Genesis Digital Assets e il più grande round di finanziamento 

Secondo quanto riportato, il round di finanziamento da 431 milioni di dollari, guidato da Paradigm, ha incluso anche altri nomi celebri in ambito degli investimenti.

NYDIG, Stoneridge, FTX, Ribbit, Electric Capital, Skybridge sono solo alcuni, con anche Kingsway Capital, che già nel round di finanziamento precedente nel 2021, aveva investito 125 milioni di dollari.  

Come parte del round di finanziamento, Matt Huang, co-fondatore e Managing Partner di Paradigm, è entrato nel consiglio di amministrazione di Genesis Digital Assets.

A tal proposito, Huang ha commentato:

“Nel corso di quasi un decennio, il team di GDA ha costruito quella che consideriamo la più impressionante operazione di mining di bitcoin nel mondo. Hanno tutto ciò che serve per continuare a scalare le loro operazioni e rendere il bitcoin mining ancora più efficiente, e siamo entusiasti di sostenere la loro missione”.

Genesis Digital Assets e gli obiettivi nel mining 

Il colosso industriale del mining ha anche descritto le sue capacità attuali di mining e gli obiettivi che intende raggiungere. 

In pratica, a partire da questo settembre 2021, la capacità del data center di Genesis Digital Assets è di oltre 170 megawatt, che si traduce in un hashrate totale superiore a 3,3 Exahashes (EH/s), che è più del 2,4% del bitcoin mining hashrate globale.

L’azienda aggiunge che altri 8,6 Exahashes (EH/s) andranno online durante i prossimi 12 mesi, ed entro la fine del 2023, Genesis Digital Assets prevede di raggiungere una capacità di oltre 1,4 gigawatt.

A tal proposito, Marco Streng, CEO e co-fondatore di Genesis Digital Assets ha lasciato un suo commento:

“Mentre lavoriamo verso il nostro obiettivo di portare 1,4 gigawatt online entro il 2023, il capitale raccolto da questo round sarà utilizzato per espandere le nostre operazioni di mining di bitcoin in luoghi dove l’energia pulita è facilmente accessibile. Siamo entusiasti di avere investitori strategici a bordo e non vediamo l’ora di eseguire la nostra missione insieme”.

Genesis Bitcoin Mining
Mining ed espansione

La questione del mining di bitcoin green

Nel comunicato di Genesis Digital Assets non c’è alcun riferimento alla questione del mining di bitcoin green o sostenibile. Nel commento di Streng, si parla di luoghi dove l’energia pulita è di facile accesso. 

Niente a che vedere con il suo concorrente Blockstream che a inizio di questo mese ha annunciato la sua partnership con la banca d’investimento multinazionale, Macquarie Group Limited proprio per realizzare progetti di mining di Bitcoin alternativi e, soprattutto, rinnovabili. 

In questo senso, l’obiettivo di Blockstream sarebbe proprio quello di costruire una nuova infrastruttura basata su energie “green”.  

A tal proposito, Samson Mow, CSO di Blockstream, aveva anche dichiarato durante un’intervista con CNBC che “Bitcoin è sostenibile sempre”, affermando anche che tutte le preoccupazioni delle persone sul consumo e spreco di energia per il mining di BTC sono “fuori luogo”. 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.