In Canada lanciato un ETF che combina BTC e ETH
In Canada lanciato un ETF che combina BTC e ETH
News dal Mondo

In Canada lanciato un ETF che combina BTC e ETH

By Marco Cavicchioli - 30 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

In Canada è stato lanciato il primo ETF multi-crypto del mercato nordamericano. 

Mentre la SEC continua a mettere i bastoni fra le ruote all’approvazione di un ETF su bitcoin in USA, i mercati canadesi invece continuano ad innovare. 

Dopo il successo degli ETF su BTC alla borsa di Toronto, ora il Canada si rende protagonista di una nuova innovazione sui mercati nordamericani, con un ETF misto basato sia su BTC che su ETH. 

Si tratta del primo ETF multivaluta del Canada, creato da Evolve ETF, e scambiato con il ticker ETC sempre sulla borsa di Toronto (TSX). 

In questo modo gli investitori che vogliono prendere posizione sui prezzi sia di BTC che di ETH contemporaneamente possono farlo acquistando azioni di questo ETF. 

Il trading di ETC è iniziato già ieri.

Il peso delle due criptovalute incluse nell’ETF sarà in proporzione alle loro capitalizzazioni di mercato, ovvero attualmente circa 67% BTC e 33% ETH. Evolve ribilancerà queste proporzioni mensilmente utilizzando il suo ETF su bitcoin (EBIT) e quello su Ether (ETHR). 

Sebbene molto spesso i trend dei prezzi di BTC ed ETH si muovano in direzioni simili, a volte si discostano di un po’, soprattutto sul medio periodo. Evolve ad esempio fa notare che nel 2020 ETH ha sovraperformato BTC di oltre il 150%, e nel 2019 mentre BTC è aumentato del 90% ETH chiuse in negativo.

Canada Crypto
La SEC contro le innovazioni digitali

La combinazione di BTC ed ETH può quindi aiutare a fornire un po’ di diversificazione. 

Il presidente e CEO di Evolve, Raj Lala, ha dichiarato: 

“Bitcoin si è affermato come una riserva di valore ed è spesso indicato come oro digitale. Ether viene spesso definito petrolio digitale ed è diventato un elemento essenziale per la finanza digitale, inclusi NFT e altre applicazioni DeFi”.

Il settore crypto continua ad innovare a ritmi sostenuti ed a penetrare sempre di più sui mercati tradizionali, come ad esempio quegli degli ETF sulle borse nordamericane. 

In questo scenario ormai stride la posizione della SEC che sembra non voler accogliere tali innovazioni perchè ritiene i rischi troppo elevati per gli investitori retail. 

Tali rischi ci sono, ma è difficile comprendere perchè in Canada sarebbero tollerabili, mentre in USA no. Fino ad oggi non sono emerse particolari problematiche in Canada legate agli investimenti dei retail sugli ETF crypto, nonostante ormai siano presenti sui mercati da mesi, e risultino essere anche molto usati. 

Diventa sempre più lecito immaginare che la SEC farà fatica a continuare ad opporsi all’approvazione di un ETF su bitcoin, o in particolare sui future su BTC, presenti sulla borsa di Chicago già da quasi quattro anni. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.