La Thailandia promuove il criptoturismo con il TAT Coin
La Thailandia promuove il criptoturismo con il TAT Coin
Blockchain

La Thailandia promuove il criptoturismo con il TAT Coin

By Riccardo Mangiapane - 30 Set 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Nel tentativo di capitalizzare la crescente popolarità delle criptovalute e di ricercare nuovi modi per curare il settore del turismo, la Tourism Authority of Thailand ha deciso di lanciare un token di utilità chiamato TAT Coin per attirare i detentori di crypto nel Paese.

La Thailandia aiuta con Tat Coin gli operatori del settore turismo

TAT Coin fungerebbe da token digitale per consentire il trasferimento dei voucher di viaggio e aiutare gli operatori a ottenere maggiore liquidità, tuttavia, secondo l’attuale concetto iniziale, non è previsto che il token venga utilizzato per il trading.

Gli utility token rappresentano una soluzione quando un’azienda desidera creare un coupon che può essere scambiato in futuro per l’accesso ai propri servizi o ai propri prodotti.

In questo caso i viaggiatori potranno sfruttare il TAT Coin precedentemente acquistato per usufruire dei servizi turistici che il Paese offre.

Evidenziando il potenziale di tecnologie come le criptovalute e il loro continuo sviluppo, Yuthasak Supasorn, il governatore dell’Autorità per il turismo della Thailandia, ha affermato che l’introduzione del token TAT incoraggerà i detentori di criptovalute e aumenterà la competitività dell’industria turistica thailandese.

Inoltre ha dichiarato al Bangkok Post:

“Dobbiamo preparare l’infrastruttura digitale e l’alfabetizzazione digitale per i nostri operatori turistici al fine di avviare il criptoturismo poiché il modello di business tradizionale potrebbe non essere in grado di tenere il passo con i nuovi cambiamenti.”

L’idea della moneta TAT è ancora in fase di considerazione, poiché l’Autorità per il turismo dovrà adesso esaminare la conformità con le leggi vigenti in materia di crypto soprattutto dopo che a giugno, la Thai Securities and Exchanges Commission ha bannato dal Paese gli NFT e le meme coin per mancanza di sostanza e scopo.

Thailandia Tat Coin
Il criptoturismo thailandese nuovo obiettivo delle criptovalute

La moneta Tat incoraggia il criptoturismo nel Paese

L’iniziativa vuole promuovere il nuovo criptoturismo thailandese e raggiungere obiettivi sia di breve termine, come aumentare i guadagni attirando potenziali visitatori, sia di lungo termine attraverso la collaborazione con il popolare exchange di criptovalute locale Bitkub e sviluppare una piattaforma per i turisti che includa il token TAT.

È stato proposto anche un altro progetto con lo stesso scopo: offrire servizi per carte di debito BTC negli aeroporti per facilitare opzioni di pagamento alternative per i “nomadi delle criptovalute”, senza dover pagare commissioni elevate presso gli sportelli automatici o i negozi di cambio.

Per rafforzare la strategia, la Bank of Thailand (BOT) ha preparato delle linee guida per lo sviluppo e il test di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) al dettaglio che intende emettere nel secondo trimestre del prossimo anno.

La Thailandia si aggiunge ad una lunga lista di Paesi che cercano di adottare le criptovalute per sostenere la crescita economica in un mondo post-pandemia, e crede che la mossa attirerà turisti dagli Stati Uniti, dal Giappone e dall’Europa dove i mercati crypto sono più sviluppati e accessibili.

Riccardo Mangiapane

Laureando magistrale in Management and Finance presso l'università LUMSA di Roma. Appassionato in fintech e crypto, segue con interesse gli avvenimenti sui mercati finanziari cooperando in team all’analisi di diversi casi studio durante il suo percorso accademico.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.