Goldman Sachs: Ethereum a 8.000 $ entro fine anno
Goldman Sachs: Ethereum a 8.000 $ entro fine anno
Ethereum

Goldman Sachs: Ethereum a 8.000 $ entro fine anno

By Marco Cavicchioli - 2 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Un paio di giorni fa ZeroHedge ha pubblicato un articolo in cui viene citata esplicitamente una previsione di Goldman Sachs sul prezzo di Ethereum (ETH). 

L’inflazione provoca il boom delle crypto

ZeroHedge cita una nota dell’amministratore delegato della banca per i mercati globali, Bernhard Rzymelka, in cui verrebbe mostrato che le criptovalute sono state scambiate in linea con i breakeven dell’inflazione fin dal dal 2019.

L’analisi sarebbe basata su un grafico che mostra un confronto tra il Bloomberg Galaxy Crypto Index in scala logaritmica e lo swap sull’inflazione a 2 anni del dollaro americano.

Ethereum Goldman Sachs
Il confronto tra il Bloomberg Galaxy Crypto Index in scala logaritmica e lo swap sull’inflazione a 2 anni del dollaro USA

Questo confronto sembra disegnare una correlazione tra le due curve, sebbene non vi siano prove che si tratti effettivamente di un rapporto di causalità. Tuttavia le conclusioni a cui giungono sono che l’inflazione sia certamente una forza trainante dietro la recente crescita di valore delle criptovalute.

ZeroHedge commenta:

“il che è deliziosamente ironico in quanto alcuni dei maggiori detrattori delle criptovalute sono anche alcuni dei più grandi fan della Fed, che abitualmente esultano per la catastrofica politica monetaria della Fed; non sapevano che l’impennata record di criptovalute sarebbe stato il risultato più diretto di tale politica”. 

Goldman Sachs: contesto favorevole per Ethereum

Alla luce di ciò, Rzymelka sostiene che il contesto attuale sembra favorevole per Ethereum (ETH), perchè di recente ha seguito i mercati dell’inflazione in modo particolarmente preciso. L’ultimo picco nei breakeven dell’inflazione suggerirebbe un nuovo potenziale, se tale correlazione dovesse persistere.

Rzymelka aggiunge anche che il recente picco a poco meno di 4.500$ potrebbe essere o un segno di esaurimento della bullrun, oppure un punto di partenza per una nuova accelerazione. In tal caso il prezzo di ETH potrebbe salire fino a 8.000 $ nei prossimi due mesi, sempre se persiste la correlazione con l’inflazione di cui sopra.

Un altro fattore interessante è il fatto che l’indice RSI deve ancora raggiungere i livelli di ipercomprato visti durante i periodi bullish del passato, tanto che si prospetterebbe un possibile nuovo rally.

Rzymelka fa anche notare che gli swap sull’inflazione statunitensi suggeriscono un’inflazione di base pari o superiore al 2,50% per i prossimi 5 anni, e questo potrebbe portare ulteriori benefici sul lungo periodo.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.