Binance, prima inserzione sul Financial Times
Binance, prima inserzione sul Financial Times
Criptovalute

Binance, prima inserzione sul Financial Times

By Stefania Stimolo - 16 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Binance approda con la sua prima inserzione sulle crypto sul Financial Times, il quotidiano tra più importanti d’Europa nel settore dell’economia e finanza. 

Binance, l’inserzione sul Financial Times

Changpeng Zhao o CZ, CEO di Binance, condivide l’evento sul social dei crypto-lovers Twitter

“Il nostro primo annuncio in assoluto, sul Financial Times”

L’annuncio firmato Binance sul quotidiano economico-finanziario britannico propone un titolo enorme che recita: “Le crypto sono il male”. Una frase provocatoria con cui il crypto-exchange più grande al mondo in termini di volumi di mercato affronta il dilemma dei titoli di giornale.

“Quando si tratta di crypto, non lasciatevi ingannare dai titoli dei giornali”

Il primo paragrafo dell’annuncio descrive il pensiero di Binance sulle opportunità che le crypto offrono rispetto agli altri asset finanziari, rivolgendosi a chiunque e non solo a pochi privilegiati. 

Eppure, nonostante sostiene che le crypto appartengono alla massa, il crypto-exchange si dice anche essere forte sostenitore di un mercato di criptovalute più regolamentato, in modo da poter accogliere i “prossimi miliardi di utenti”. 

Binance Financial Times
L’inserzione di Binance sul Financial Times

Binance e i 10 diritti fondamentali per gli utenti di criptovalute

L’inserzione di Binance su Financial Times elenca poi anche quelli che sono stati definiti dal crypto-exchange stesso come i 10 diritti fondamentali per gli utenti di criptovalute. 

In generale, i temi affrontati dall’elenco parlano di “libero accesso” agli asset, della privacy degli utenti, la responsabilità dei partecipanti al settore, la regolamentazione smart che incentiva l’innovazione invece di limitarla e altro. 

Nello stesso tempo, l’account twitter Muffin_V.1.14.5 ha commentato il tweet di CZ soffermandosi su una di queste 10 regole esposte, che dice: 

“Gli investitori di criptovalute hanno il diritto di accedere a exchange che tengono i loro fondi al sicuro, in custodia sicura con un’assicurazione di deposito completa.“

“Stai seguendo le tue stesse regole?”

La sospensione dei prelievi in DOGE

L’account twitter Muffin_v.1.14.5, che nella sua descrizione sembra essere un follower di  Dogecoin (DOGE), è chiaramente contrario sull’operato di Binance. 

Non a caso, proprio a partire da ieri, i prelievi in DOGE sono stati sospesi su Binance per 2 settimane, e cioè fino alla fine del mese di novembre 2021, scatenando un malcontento tra gli utenti. 

Il motivo di tale decisione netta da parte del crypto-exchange, è dovuto alla natura complessa di un problema già presente sulla rete di DOGE di Binance, che si è aggravato  anche grazie all’aggiornamento 1.14.5 del Core di Dogecoin che riduce le commissioni sulle transazioni. 

 

Stefania Stimolo

Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.