Le criptovalute più cercate su Google negli Stati Uniti
Le criptovalute più cercate su Google negli Stati Uniti
Criptovalute

Le criptovalute più cercate su Google negli Stati Uniti

By Marco Cavicchioli - 20 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

The Advisor Coach.com ha pubblicato la lista delle criptovalute più cercate su Google negli Stati Uniti di recente. 

La ricerca è stata condotta utilizzando i dati estratti da Google Trends, filtrati per Stato USA. 

criptovalute Google Stati Uniti
Le criptovalute più cercate in USA, stato per stato

Dogecoin in testa alle criptovalute più cercate negli Stati Uniti

Al primo posto si è classificata a sorpresa Dogecoin, che è risultata essere la criptovaluta più cercata in ben 23 dei 50 Stati, mentre al secondo posto è risultata esserci la più scontata, Bitcoin, con 10 Stati. 

La differenza tra le prime due è notevole, mentre al terzo posto si è classificata Ethereum con 8 Stati. 

Il fatto che al quarto posto ci sia Shiba Inu con ben 7 Stati, e che solo altre due criptovalute siano entrate in classifica, fa presumere che questi dati siano stati influenzati moltissimo dagli hype del 2021. 

Le criptovalute del 2021

In altri termini si tratta di risultati chiaramente connessi con ciò di cui si è parlato specificatamente quest’anno, soprattutto sui social media, e che già il prossimo anno ad esempio potrebbero cambiare nettamente. 

Su 50 Stati solo 4 criptovalute su oltre 10.000 sono riuscite ad attrarre la loro attenzione in almeno 7 Stati, e di queste ben due sono fenomeni del 2021 legati strettamente ad hype temporanei online.  

In particolare il successo di Dogecoin si deve alle numerose citazioni ricevute nei primi cinque mesi dell’anno da Elon Musk, quando addirittura la rese protagonista di alcuni sketch durante il celebre Saturday Night Live. 

È invece meno legata ad un hype momentaneo la seconda posizione di Bitcoin, così come la terza di Ethereum

Da notare che Dogecoin è andato molto forte negli Stati del centro-nord del paese, ma anche in quelli della costa Est, oltre che in Oregon, Arizona e New Mexico. 

Bitcoin è andato meglio nel New England, mentre Ethereum nella parte orientale del Mid-West. 

Shiba Inu è andato forte negli Stati occidentali, tra cui anche quella stessa California in cui ha sede Tesla, l’azienda di Elon Musk. Il fatto che in California non abbia vinto Dogecoin, ma la sua rivale Shiba Inu, risulta essere davvero curioso, se non ironico. 

Criptovalute storiche contro crypto popolari

Secondo The Advisor Coach che ha condotto la ricerca, l’incremento di interesse nei confronti delle criptovalute è stato enorme in questo ultimo anno, con sempre più persone che fanno ricerche su Google a riguardo. 

Questo rende ancora più evidente quale sia stata la grandezza della portata degli hype che hanno spinto Dogecoin e Shiba Inu a diventare così popolari, visto che Bitcoin ed Ethereum invece sono ormai due criptovalute storiche, protagoniste da diversi anni dei mercati crypto. 

D’altro canto però sia il fatto che Dogecoin e Shiba Inu non siano state affatto le uniche due criptovalute per le quali si è generato un forte hype negli ultimi 12 mesi, sia il fatto che Bitcoin ed Ethereum abbiano ottenuto maggiori risultati di Shiba Inu in questa classifica, fa capire che le due grandi criptovalute storiche hanno ancora una forza difficilmente contrastabile. 

C’è voluta l’apparizione televisiva dell’uomo più ricco del mondo ad uno dei programmi più guardati della TV americana per far trionfare Dogecoin. Possiamo ipotizzare che se Satoshi Nakamoto fosse andato ospite al Tonight Show di Jimmy Fallon Bitcoin avrebbe potuto dominare anche questa volta.

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.