Gli Apple Glasses arriveranno nel 2022 e cambieranno il mercato
Gli Apple Glasses arriveranno nel 2022 e cambieranno il mercato
Fintech

Gli Apple Glasses arriveranno nel 2022 e cambieranno il mercato

By Eleonora Spagnolo - 30 Nov 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Apple è sinonimo di innovazione e dirompenza sul mercato: a questo punteranno anche gli Apple Glasses che saranno presentati nel 2022.

Apple Glasses, l’annuncio ufficiale nel 2022

Stando alle indiscrezioni di Ming-Chi Kuo di TFI Asset Management, Apple presenterà gli Apple Glasses il prossimo anno. 

Si tratterà di un device potentissimo, che probabilmente integrerà il chip M1, che ha già rivoluzionato i Macbook. Gli Apple Glasses non sostituiranno l’iPhone ma saranno complementari allo smartphone della Mela, ma secondo l’analista di TFI potrebbero funzionare anche senza la connessione ad un computer o ad uno smartphone. Il che li renderebbe unici.

Gli Apple Glasses costituiranno l’ingresso di Apple definitivo nel mondo della realtà aumentata. Il design si presenta come complesso e costoso. In più, prima del rilascio Apple dovrà ottenere numerose autorizzazioni per l’utilizzo delle lenti nei paesi in cui intende metterli sul mercato.

Tutto questo fa pensare che potrebbero volerci dei tempi più lunghi.

Apple iPhone
L’iPhone ha cambiato per sempre il mercato

L’annuncio e il lancio di nuovi prodotti Apple

Proprio per aggirare il problema dei procedimenti burocratici, Apple starebbe intraprendendo una nuova strada: presentare i nuovi prodotti per lanciarli sul mercato anche a distanza di tempo. 

Apple ci ha abituato ai suoi eventi di lancio di nuovi prodotti che poi venivano immessi sul mercato nel giro di giorni o settimane. Probabilmente sia per i glasses che per la Apple Car, la presentazione potrebbe anticipare di molto il momento del debutto sul mercato.

Secondo i bene informati, Apple potrebbe presentare i Glasses già nel WWDC 2022, l’annuale conferenza degli sviluppatori prevista nel giugno 2022, ma il rilascio per i negozi potrebbe avvenire solo a fine anno, oppure nel 2023.

Con questa strategia Apple eviterebbe il susseguirsi di rumors e indiscrezioni sui nuovi prodotti. In più, dando la sua versione ufficiale, non farebbe che accrescere l’attesa e l’entusiasmo. La strategia era stata già utilizzata in passato, dunque non sarebbe una novità ma un ritorno alle origini. Il primo iPhone, ad esempio, fu annunciato nel gennaio 2007 per arrivare nei negozi solo 171 giorni dopo.

Tutti ricordano quello che successe: il mercato dei cellulari non fu più lo stesso, e mentre Nokia, BlackBerry, Samsung, Motorola e le altre case tentavano di sviluppare i loro palmari adatti per navigare il web, Apple cambiava per sempre le regole.

L’Apple Car

Sarà questa la strategia che Apple seguirà per il lancio della sua auto elettrica. Non è un mistero che l’azienda di Cupertino sia ormai da tempo al lavoro sulla Apple Car. Ma la fase di test potrebbe essere molto molto lunga.

Quel che è certo è che il debutto non avverrà prima del 2025. Poi è probabile che dalla presentazione all’arrivo sui mercati possano trascorrere altri mesi.

Del resto le auto elettriche non sono proprio il core business di Apple, e richiederanno di rivedere completamente la logistica, dai rapporti con gli Stati alle forniture passando per i centri di riparazione.

Ma anche le auto elettriche, come i glasses, promettono di cambiare per sempre il mercato e il settore di riferimento. Proprio come ha fatto l’iPhone 15 anni fa.

Eleonora Spagnolo

Giornalista con la passione per il web e il mondo digitale. È laureata con lode in Editoria multimediale all’Università La Sapienza di Roma e ha frequentato un master in Web e Social Media Marketing.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.