Gli afflussi di ETF superano i $ 1 trilione per la prima volta
Gli afflussi di ETF superano i $ 1 trilione per la prima volta
Fintech

Gli afflussi di ETF superano i $ 1 trilione per la prima volta

By Guest post - 17 Dic 2021

Chevron down
Ascolta qui
download

Per la prima volta nella storia, gli afflussi di ETF raggiungono 1 trilione di dollari.

Aumentano gli afflussi di ETF

I gestori patrimoniali hanno lanciato nuove strategie di trading, spinti dalla forte ondata di liquidità.

Solamente quest’anno, negli ETF, mondiali gli afflussi hanno superato la soglia di 1 trilione di dollari a fine novembre, superando i $735,7 miliardi dello scorso anno. 

Il flusso di denaro e i mercati in crescita hanno anche spinto gli asset a raddoppiare rispetto al 2018.

I fondi ETF di successo

Il grosso di questi flussi è andato nei fondi a basso costo di Vanguard, BlackRock e State Street che controllano tre quarti degli ETF statunitensi. 

Chiaramente, l’aumento dei mercati e la mancanza di alternative hanno aumentato l’interesse.

Nella ricerca di settori di nicchia non ancora dominati dai colossi, i gestori patrimoniali cercano fondi attivi su temi particolari.

 Ad esempio VanEck ha lanciato un ETF attivo sull’industria alimentare, mentre Tuttle Capital ha lanciato FOMO ETF, un fondo attivo sui titoli popolari tra gli investitori.

ETF afflussi
Gli ETF hanno conquistato il mercato

Molte aziende hanno poi convertito i fondi comuni di investimento in ETF attivi, e le aziende più grandi hanno lanciato ETF che imitano i fondi comuni di investimento popolari.

Nel 2021 sono stati lanciati 380 nuovi ETF, di cui metà a gestione attiva, in quanto i gestori cercano di sfruttare l’interesse degli investitori, inoltre sono entrate nuove società di gestione.

I 20 migliori ETF in più rapida crescita, in gran parte gestiti da Vanguard e BlackRock, quest’anno hanno assorbito quasi il 40% di tutti i flussi, hanno addebitato una commissione media inferiore allo 0,10% e hanno seguito un indice.

Anche gli ETF chiudono

Molti degli ETF attivi sono piccoli in termini di volumi e addebitano commissioni più elevate, con il rischio di chiusura negli anni a venire. Gli ETF solitamente necessitano tra i $ 50 milioni e i $ 100 milioni in attività entro cinque anni dal lancio per diventare redditizi, quelli al di sotto di quei livelli tendono ad essere chiusi.

Dei quasi 600 ETF attivi negli Stati Uniti, i tre quinti hanno meno di 100 milioni di dollari di asset, secondo i dati di FactSet. Più della metà sono sotto i 50 milioni di dollari, con rischi di chiusure. La corsa del mercato ha aiutato molti fornitori di ETF, ma un eventuale pullback potrebbe mettere in difficoltà i più deboli.

Nell’ultimo decennio gli ETF chiusi sono stati in aumento e lo scorso anno con il crollo del mercato a causa della pandemia sono stati chiusi circa 277 ETF. Circa un terzo di tutti gli ETF attivi è considerato a rischio di chiusura medio o alto, secondo i dati FactSet.

Il successo dell’amministratore delegato di ARK Investment Management Cathie Wood nel 2020 ha dimostrato come gli ETF attivi possono ottenere grandi rendimenti e ingenti flussi di denaro, anche se quest’anno le sue scommesse sono crollate.

La maggior parte dei manager attivi non sta andando molto meglio. Quest’anno due terzi dei gestori a grande capitalizzazione non ha raggiunto il benchmark, mentre circa il 10% dei 371 ETF attivi sta battendo l’S&P 500. Più di un terzo però è piatto o negativo.

Secondo la signora Kashner di FactSet

“La gestione attiva è un gioco a somma zero. Battere il benchmark trimestre dopo trimestre, anno dopo anno, è un compito molto difficile per il quale i manager attivi hanno tradizionalmente combattuto.”

 

Su Giuseppe Pascarella:

Giuseppe Pascarella è un analista finanziario e fondatore e CEO del gruppo PascaProfit, una delle principali società italiane ed europee in materia di analisi. 

Spesso ospite di meeting importanti con personaggi di rilievo come Christine Lagarde (numero 1 della BCE) e Ursula Burns (ex consulente di Obama), è anche attivo nella promozione dell’alfabetizzazione finanziaria in Italia grazie ai libri “Battere il Benchmark” e “Dove metto i miei soldi”.

È anche fondatore di Pasca Academy, la prima scuola di formazione italiana per consulenti finanziari indipendenti.

 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.